Prendo consapevolezza

1) io sono più forte del mio dolore

2) non ho bisogno di nessuno, sono già completa

3) posso farcela

4) ho me stessa

5) mi concentro su di me

6) ricerco la chiarezza a costo di farmi male

7) mi allontamo da situazioni che non mi sembrano buone

8) vado verso la luce

9) sono fatta di luce e di tanti colori

10) sono amore puro

Annunci
Featured post

Ho un cuore pulito

Ho seni tesi come fiumi per nutrirti,

ho braccia infinite per cullarti,

e piedi sformati per accompagnarti nel tuo cammino,

orecchie sensibili al tuo pianto e narici per respirarti,

ho lunghi capelli in cui nasconderti,

l’arco della mia schiena come roccia per proteggerti,

ho abili mani per cucirti abiti e carezze,

labbra di miele per le tue lacrime

e labbra di ciliegia per il tuo sorriso,

ho voce e parole per raccontarti una favola,

e occhi d’arcobaleno in cui trovare la pace,

ho un grembo per contenerti,

e fianchi forti per spingerti via,

ho un cuore pulito per amarti.

Featured post

Avrò

Avrò mani,

pelle, occhi,

più delicati

per toccarti con il mio corpo

che non ti ha mai accolto,

avrò cuore più puro

per amarti e consolarti,

avrò voce più dolce

per cantarti la ninna nanna che

ti addormenti sereno,

avrò abbracci più morbidi

delle mie ruvide braccia,

Avrò

sorrisi e lacrime,

e stelle ed albe,

e tramonti

e cieli più azzurri

e lune più splendenti…

avrò…

Avrò amato tutto il mondo

se ci sei tu

in questa culla

Featured post

Ho percorso

Tra noi non fu mai amore,

così come si intende tra uomo e donna,

no:

mai ti toccai,

mai ti baciai,

eppure è come se ti avessi amato infinite volte

in un non luogo , in un non tempo

dal sapore d’eternità

ho percorso con le parole ogni centimetro della tua pelle

ho percorso con i sogni ogni centimetro della tua anima

ho percorso le vie del tuo sorriso e

le ho lavate con tutte le lacrime del mio pianto,

ho percorso le strade del tuo cuore

per giungere al mio,

infine,

felice.

 

 

 

 

Featured post

Maternità

dark-1651342_640

Io e te eravamo celati segreti,

e segreti rivelati solo a noi stessi,

io ero il tuo segreto e tu il mio,

io ero con te,

e tu eri con me,

attesi nove mesi per darti al mondo,

o forse furono molti anni,

un giorno vidi il tuo viso a pieno sole,

fu allora che tu mi partoristi al tuo mondo.

(foto di Mojpe)

Featured post

Il tuo mondo è il Mondo

Il tuo mondo è il mondo

boy-1264159_640

Quando tu ascolti un filo d’erba crescere

o quando tu osservi le formiche

o giochi per ore con la tua lente numero tre

io so che tu sei lontano nel tuo mondo e che quasi non ti accorgi di me

ma io lo so che non è così

tutto senti, tutto percepisci, tutto vive in te

tanto che il rumore del sangue nelle tue vene talvolta è troppo forte,

io so che quando tu sei lontano, in quello che gli altri chiamano il tuo mondo,

tu sei felice e vivi e ami

e nulla dimentichi, neppure me,

e il tuo mondo non è una bolla a parte,

il tuo mondo è il mondo,

fatto di fili d’erba, di fruscii d’alberi,

di gocce di rugiada, di ali di libellule,

di scintillii del fiume, di colori e profumi dell’alba,

di pensieri leggeri e pesanti, di particolari piccoli piccoli,

di zampette di coccinelle o di infiniti grandi numeri,

e tutto sta nel tuo mondo,

e ogni cosa che tu vedi e percepisci

tu l’accogli dentro te e l’ami profondamente

come fosse una parte di te;

e quando tu sei lontano, in quello che gli altri chiamano il tuo mondo,

tu non sei lontano,

tu stai amando il mondo e lasci che esso ti avvolga,

e non senti più paura, e non senti più fatica, e non senti più che sei sbagliato o diverso,

tu sorridi al mondo,

no, tu non sei lontano, quando sei lontano,

tu sei il mondo

(foto di Qimono)

§§§

Your world is the world

When you listen to a blade of grass growing

or when you observe the ants

or you play for hours with your lens number three,

I know that you’re away in your world and that almost you pay no attention to me

but I know that is not as it seems,

everything you hear, everything you perceive,

everything is living inside you,

sometimes so much that the noise of the blood in your veins is too strong,

I know that when you are far away, in what others call the world of yours,

you are happy and you are alive and you really love

and you forget nothing, not even me,

and your world is not a bubble aside,

Your world is the world,

made of blades of grass, the rustling of trees,

dew drops, dragonfly wings,

the sparkles of the river, the colors and scents of dawn,

of light and heavy thoughts, the small little details,

the legs of ladybugs or infinite big numbers;

and everything stays in your world,

and everything that you see and perceive

stays inside you, you accept and love all so deeply

as it were a part of you;

and when you are far away, in what the others call the world of yours,

you’re not far away,

You’re loving the world and you let it envelop you,

and you no longer feel afraid, and you no longer feel fatigue, and no longer feel that you are wrong or different,

you smile in the world,

no, you’re not far off when you’re away,

You are the world

Featured post

Un origami d’amore

origami


Se tu fossi stato di legno avrei costruito un burattino,

fossi stato di stoffa avrei cucito una bambola,

di piume avrei fatto un nido per gli uccellini,

di spine avrei intrecciato un cesto per i fichi,

di bronzo avrei forgiato una sonora campana,

di vetro vi avrei soffiato un angelo,

Invece piego e ripiego carta sottile sotto alle mie dita,

in un origami d’amore.

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni,

ti disegno un sorriso perché tu sia felice,

e due ali libere per volare via,

ti coloro di blu nella coperta della notte, trapuntata di stelle

Piego e ripiego

la mappa del tuo Infinito

in un origami d’amore


(foto di Duy Pham)

Featured post

Figlio,vorrei…

Figlio, vorrei,

mentre ritorni con fiducia ad appoggiarti a me,

dolcemente vorrei dirti il mio bene per te,

vorrei raccontarti le tue  notti ad aspettarti,

le tue stelle cadenti per i tuoi desideri,

le tue albe e  i tuoi tramonti a pensarti,

e i miei occhi spalancati al buio con il tuo cuore dentro al mio,

Figlio, vorrei dirti quanto ti amo

ma poi resto in silenzio a guardarti,

senza osare accarezzare quei tuoi ricci ribelli,

e le parole che vorrei dirti sono inutili e lontane;

vorrei chiamarti con  i miei segreti nomignoli d’affetto, cucciolo, tesoro, amore,

e dirti fai la nanna dolce e non aver paura,

ma poi pronuncio il tuo nome

e so che racchiude tutto il tuo essere così unico e speciale;

Figlio, vorrei stringerti più forte

ma poi mi trattengo per pudore e timore di offenderti e

ti abbraccio delicatamente nei miei pensieri, come nuvole blu all’alba.

Figlio, vorrei cullarti ancora

ma ora è la tua Vita a condurti per mano

ed io resto a sognarti e tu sei già grande…

 

 

Son, I would,

as you return with confidence to lean on me,

gently I would tell you my good for you,

I would like to tell your nights waiting for you,

your shooting stars for your whishes,

your sunrises and your sunsets  thinking of you,

and my eyes wide open in the dark with your heart inside mine,

Son, let me tell you how much I love you,

but  I rest quietly watching you,

without daring to caress those rebellious curls of yours,

and the words, I would  say , seem so unnecessary and far;

I would like to call you with my secret nicknames of affection,

my dear, my tender love, my baby,

and tell you have a sweet sleep and do not be afraid,

but I say your name

and I know that it encloses your whole being so unique and special;

Son, let me hold you stronger

but I hold myself back out because of the shame and the fear of offending you,

I embrace you gently in my thoughts as dawn made of blue clouds.

Son, I would cradle you again,

but now Life is guiding you by the hand

and I stay here

 dreaming about you and you’re already grown up…

 

Featured post

Sogno impossibile

Vorrei tanto che il tuo cuore tornasse buono e puro come quello di un bambino, 

Vorrei tanto che la tua voce pronunciasse ancora il mio nome come una volta, 

Vorrei tanto che questi fili aggrovigliati che ci uniscono divenissero polvere innamorata di stelle,

Vorrei tanto tu tornassi,

Vorrei tanto chiamarti Amore

Vorrei incontrarti

Vorrei incontrarti per l’ultima volta

oppure per la prima volta,

vorrei riavvolgere il tempo e riportarti bambino

e ritrovare la tua anima intatta e pulita,

vorrei abbracciarla e dirle che non è sola,

vorrei tenere la tua mano di bambino

per poi lasciarti danzare da solo,

e guardarti per l’ultima volta

mentre te ne vai

o incontrarti di nuovo ,

come se fosse la prima volta

Porzione di tempo considerevole e necessaria

Qual è quella porzione di tempo considerevole e necessaria

Un anno

Un mese

Un giorno

Un’ora

Un minuto

Un secondo

O forse mai o forse sempre

Per non percepire più il ricordo di te

Per non sentire la precisione di quel bisturi che mi affonda senza fiato al fondo

Per illuminare il velo nero che mi avvolge

Per il ritrovare il tuo cuore bambino sorridente

E toccarlo con le mie dita innocenti

Qual è quella porzione di tempo considerevole e necessaria? 

Pensando a te di Silvana Stremiz

E’ bellissima….

Ho creduto in sogni impossibili
abbracciato dimensioni sconosciute.
Ho sentito vibrare l’anima
e fermarsi il cuore, pensando a te.

Ho contato ore che ci separavano
ma che non ci appartenevano
sperando di trovarci uniti,
abbracciati ad un attimo fatto di noi.

Ho ascoltato il tuo immenso
per poi trovare niente
costruendo castelli di sabbia
mi sono infangata tra le onde del mare,
che tutto ha travolto e tutto si è ripreso.

Ed ora raccolgo frammenti
di ciò che speravo, di ciò in cui ho creduto
di ciò che poteva essere
di ciò che avrei voluto fosse.

Anche solo per un attimo
per un solo istante
per sentire i suoni della tua anima,
ne sarebbe valsa la pena.

Avrei voluto incrociare il tuo sguardo
passarti le mani fra i capelli
sentire l’odore della tua pelle
amarti, anche solo per un’ora.
Perché sarebbe stato amore
puro, limpido, cristallino
prezioso e forte come un diamante.
Un amore che nessuna
tempesta avrebbe spezzato.

Silvana Stremiz

Cerco ma non trovo

Cerco di trovare o anche di sognare un finale diverso a questa storia ma non la trovo. Forse non c’è. Il silenzio ferisce. Le cose non espresse scavano solchi, la paura prevale, la realtà schiaccia.

L’ombra della Luce

Non mi abbandonare mai

Perché le gioie del più profondo affetto

O dei più lievi aneliti del cuore

Sono solo l’ombra della luce

Franco Battiato

Porte chiuse all’anima

Mi trovo davanti a tutte porte chiuse. Provo a bussare, attendo, nessuno apre. Cresce la mia impazienza, che via via diventa disperazione e poi terrore misto ad infinita tristezza. Non c’è nessuno dietro a quelle porte. Ne graffio una a forza di lacrime, di fronte ad un‘altra imploro pietà, un’altra la maledico, ad un’altra chiedo perdono anche se ignoro il motivo della mia prigionia. Tutte le porte restano serrate a fissarmi mute e inscardinabili. Sento un ghigno crudele risuonare dentro alla mia mente, non mio, e la mia anima cade esausta e spenta davanti a quelle porte

Cosa rimane?

Ci sono strade così lunghe, tanto lunghe che non finiscono più?

e ci sono cuori che amano per sempre e ci sono anime che sognano viaggi che non si concludono, e ci sono scarpe che non si consumano mai, e ci sono idee che sopravvivono per sempre, e ci sono amori che non finiscono mai, e ci sono amicizie così grande che sfidano le distanze , e ci sono oceani che non possano essere navigati e ci sono cieli e pianeti e stelle e galassie senza fine?

e che cosa rimane alla fine di un viaggio, di una storia d’amore, alla fine di una vita?

Lasciare andare

Ci sono viaggi da cui si può tornare indietro a casa, altri no, che non puoi neppure voltarmi a ricordare perché non c’è rimasto più niente e i ricordi ti farebbero a pezzi. Questo è uno di quei viaggi che non puoi voltarti indietro, che devi lasciare andare. Perché alla fine è proprio così… amare è un viaggio senza ritorno, in cui si impara, duramente, a lasciare andare chi amiamo

Il peso del vuoto

D’improvviso

ha smesso di piovere

e ho sentito

solo il silenzio

e ho sentito il peso

del vuoto

quasi leggero

quasi insopportabile

quasi presente

quasi tutto

La sincerità

La sincerità ha un prezzo altissimo e si paga cara ma è l’unico modo per arrivare alla libertà ed io non posso rinunciare ad essere chiara e sincera con me stessa e con gli altri. Oggi la pago cara. Ma non posso rinunciarvi, qualsiasi sia il prezzo, a costo di farmi male

Tutto questo tempo

Tutto questo tempo

Sono io

È tutta la vita mia

Che oggi arriva

A rendermi grazia

È il dono della mia vita

Questa vita è un dono solo mio

Miele selvaggio

Dove sei arcobaleno…

Che cosa fai?

Miele selvaggio,

Che cosa fai nel cuore mio

Quando ti sogno

Tra il nulla e l’addio? Zucchero

Se ti capita, fai che sia tutto diverso (Zucchero)

Vorrei andare in un posto in cui madri e figli si scelgono per amore e non per forza. Vorrei andare in un posto in cui non si giudica l’amore e non lo si chiama malato e non lo si offende.

Vorrei andare in un posto in cui l’amore è vero per davvero e non viene umiliato perché è diverso

Vorrei andare in un posto

Ma esiste solo nel mio cuore

Notte che

Notte che non dormi

notte di sudore amaro

notte di lacrime

notte di baci

notte di attese

notte che preghi

notte che speri

notte di sogni

notte che non dormi

E’ silenzio

è silenzio questo amore:

le parole si fanno petali

stretti stretti in un bocciolo di rosa

che non vuole aprirsi

è silenzio questo amore

nel calice stellato di un fiore

è silenzio questo amore

nel segreto del mio cuore

Amo amarti

Ti amo nelle chiare mattine d’inverno, quando tutto è buio e freddo,

Ti amo nelle notti stellate d’estate, nei campi tra grilli e cicale

Ti amo nella gemma che si fa foglia, nel seme che nasce ostinato, nel germoglio che sarà quercia

Ti amo nelle piccole cose, come coccinelle o gocce di rugiada

Ti amo nel tuo sorriso, nella tua voce, nella tua caparbietà e nella tua dolcezza

Amo amarti nei giorni in cui mi sento persa, in quelli in cui sono allegra, in quelli in cui sono triste, in quelli in cui non vedo un senso…

Amo amarti perché sei il colore della mia essenza, perché grazia e bellezza alla mia esistenza

Amo amarti anche se non esisti

Senza

Mi chiedo spesso cosa sia

questa vita mia…

questione di tempo,

una manciata di anni,

un flusso di tempo,

un fiume di pensieri,

un grumo di emozioni,

iato dell’universo,

polvere di stelle collassate,

e mi chiedo a cosa serve

sentire questo tempo

che corrode e che finisce

senza

che io abbia trovato

il mio senso

Sognare

Se si potesse almeno sognare la vita che non si vive di giorno, almeno il risveglio sarebbe meno amaro

Origami d’amore … in scatola

Origami d’amore … in scatola

ioinviaggiodue

Cosa hanno a che vedere un pinocchio di legno, una bambolina di pezza, un angelo di vetro, un nido, un campanello, una coroncina di spine con un libro fatto a mano?

Tutto e niente…

Un pensiero, un’idea, un sentimento diventano parola e si fanno poesia, e poi le parole si trasferiscono su un foglio diventando segni grafici, e poi nasce un libro che è un oggetto fisico di carta capace di veicolare pensieri ed emozioni.

Ma ancora non è abbastanza.

La poesia vuole trasformarsi in un oggetto concreto, vuole farsi materia, dalla carta vuole strapparsi fuori e diventare cose che si possono toccare: un nido intessuto con fatica e amore, di fango e rametti, un pinocchio di legno con il suo cappellino di carta, una bambola da vestire con un origami, l’angelo di vetro e stelle per ricordarci che la materia è fatta di polvere di stelle come lo siamo…

View original post 304 altre parole

In cammino verso il niente

Ho camminato verso un posto che non si raggiunge in nessun luogo del mondo, altre volte penso che quel posto si trovi dentro di me. Questo cammino a volte è bello ma spesso è pesante, fanno male i piedi e le gambe per tanto cammino che non porta mai a niente

A volte anche un’illusione…

Ho sognato un amore più infinito dell’infinito, ho sognato un figlio da amare, ho vissuto di questa illusione che era il mio tutto ed era niente. A volte anche un’illusione può farci credere di essere un poco felici.

Miracolo

L’ amore è quel miracolo raro che accade ogni tanto. È un dono che va accolto con gratitudine, sempre. Anche se non è corrisposto o ci fa soffrire o ci fa toccare le stelle, l’amore è ciò che di meglio può capitarci.

Amore immaginario

Ho un amore immaginario,

certo non esiste

ma mi tiene compagnia.

È un amore immaginario,

dolce tiranno,

prende tutto il mio tempo,

respira il mio respiro,

non mi lascia dormire

perché penso che se smettessi

anche un solo secondo di immaginarlo

esso svanirebbe

come un pensiero che si scioglie alla luce,

e se perdessi questo amore,

non avrei più nulla.

E lo tengo segreto,

senza nome,

senza volto,

senza braccia,

lo avvolgo di infinite cure,

lo nutro con il mio pensiero,

lo vesto ogni giorno di nuovo amore

perché possa restare con me,

altrimenti morirei.

É un amore immaginario

sono solo io

Cielo mancato

Tutto tra noi è mancato:

Un appuntamento,

Un incontro,

Un sorriso,

Un bacio,

Un abbraccio,

Persino tutto un tempo dell’attesa è mancato,

Inghiottito in questo utero vuoto,

Buco nero tra le stelle,

Nuvole smarrite,

Che persino tutto il cielo

è mancato tra di noi

Farmi albero

Vita,

Vorrei farmi albero per accogliere i tuoi nidi, aspetterei con fiducia le nuove gemme, e lascerei cadere senza rimpianto in autunno le foglie, nel mio tronco ospiterei gechi formiche e cicale, avrei salde radici contro ogni vento e rami armonici per sostenere il dolce peso della neve…

Vita, invece sono solo un arbusto sgraziato piegato dal vento…

Regalo miele

Per me il regalo o meglio il dono è un modo di esprimere il proprio affetto e non necessita di essere contraccambiato. Non sarebbe più un dono ma merce di scambio.

Mi trovo in una situazione molto spiacevole.
Sperando di fare cosa gradita ho inviato tre vasetti di miele ad un’amica. Essendo a conoscenza della sua contrarietà al Natale, ho specificato all’azienda di spedire il pacco il 27 dicembre proprio perché non era un dono legato al Natale bensì un dono di amicizia. Essendo questa persona a casa e non al lavoro in questo periodo festivo avrebbe potuto ricevere il dono senza disagi.
Ebbene, avvisato l’amica del dono, e verificata la sua avversione, ho dovuto annullare la spedizione. Cio’ mi ha molto mortificato. Mi sono sentita in colpa per un pensiero gentile e gratuito, senza obblighi o pretese di avere qualcosa indietro (nemmeno grazie deve essere dato per scontato). Penso che viviamo in un mondo in cui gentilezza e delicatezza sono visti con sospetto e paura.
Insomma… vi regalo virtualmente un vasetto di miele in segno di ringraziamento della compagnia sincera e gratuita che mi regalate ogni volta che leggete e commentate. Spero vi sia gradito. Grazie e sinceri auguri . Antonella

So che non ci sei

In estate è più facile non pensarti,

Il sole e il fiume stordiscono i miei sensi e tutto si annebbia e si inabissa nella corrente,

Ma d’inverno no, tutto è cupo e buio,

E resto dentro nei miei pensieri e sento freddo e so che non ci sei

Quando

Quando si decide di andare incontro a se stessi, non si sbaglia mai…

La mia nuova me stessa mi sta aspettando!

I morti

Per noi non sono morti

coloro che amammo

e che ci amarono

sono morti coloro che amammo

e che ci odiarono

flowers-1459173_640

(foro di Olga 3003 da pixabay)

Ultima lettera

Caro figlio,

Ti amo di infinito Bene. Ma sapere che non ci sei o che non mi vuoi, mi dilania dentro. Un dolore che non mi da tregua. Per questo io così non riesco più a vivere. Per questo devo salutarti. Almeno per un poco.

Ciao

Chiudere la partita con me stessa

A volte non ci sono le risposte ai nostri problemi, non ci sono le soluzioni che vorremmo. Allora dobbiamo trovare l’alternativa, pensare fuori di noi, se non posso cambiare le cose che sono state però… posso trovare la via per uscirne. Ho deciso che voglio chiudere la partita con me stessa.

Buonanotte, figlio della Luna

Caro figlio, abbi una serena buonanotte. Ti penso sempre tanto e ti mando infiniti pensieri buoni. Non so dove tu sia, se mai ti incontrerò, se forse in un’altra vita, se forse mai. Non so… ma ti lascio questo pensiero d’infinito amore, certa che un giorno, non so dove, ti incontrerò e potrò dirti l’amore in silenzio sotto questa Luna piena d’argento, anche così vicina eppur così lontana…come sei tu in questo momento. Dormi bene, figlio della Luna…

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

Viaggi in Foto

Travel Photo

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

Tanos andando

Viaggio in sudamerica - Travel blog

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo