Ilha Grande, RJ, Brasil, 2010

2010, Ilha Grande, stato di rio de Janeiro, un’isola con bellissime spiagge selvagge e una rigogliosa foresta atlantica dove vive una specie particolare di scimmia urlatrice, non riuscimmo a vederla ma ne potemmo udire i richiami.

Vila do Abraao con il suo porto è la zona più turistica dell’isola ma resta comunque tranquilla, dal porto partono gite in barca oppure per gli amanti del trekking non mancano i sentieri, è proibito il transito alle auto.

Questa volta la nostra pousada è veramente di buon livello gestita da un brasiliano di origine tedesca, Marcus. E’ un gigante buono, lunghi capelli biondi raccolti in una coda,un buon camminatore, classico bevitore di birra, sembra uscito dall’oktoberfest , è un gestore perfetto, disponibile e assente nel senso che ci lascia piena libertà di andare e venire a tutte le ore. Al nostro arrivo al porto lui è là ad accoglierci e al ritorno insiste per accompagnarci.

La pousada si trova in una zona silenziosa di Vila do Abrao, è accogliente, stile country ma elegante, un posto in cui riposarsi con amache colorate appese in cui oziare, un giardino ben tenuto, a colazione arrivavano le scimmiette sagui a prenderci dalle mani una fettina di banana, e tanti uccellini tra cui lo splendido tio do sangre, un uccellino di un rosso brillante, e gli immancabili colibri, c’è anche una gatta senza una zampina che allatta i suoi gattini nel patio della colazione e ci chiama per mostrarceli orgogliosa. Marcus ci racconta che la gatta probabilmente deve aver subito un attacco da un jaguaritica e un giorno se le è vista arrivare dalla foresta e accasarsi qui.

Il seondo mattino della nostra permanenza a colazione si siede accanto al nostro tavolo un tipo strano, io l’avevo già notato il giorno precedente per le vie del paese con un taccuino in mano a chiedere informazioni e prenderne nota. Anche a colazione ha con sè l’immancabile moleskine nera, è di carnagione molto chiara, alto, con occhiali e come lui stesso ci dice in un buon italiano è americano dello stato del Vermont, “scusate, attacca discorso, ma ho sentito che siete italiani, mi piace tanto sentir parlare in italiano”, si presenta, è Gregor Clark, un nome quasi da attore americano anni 60, poi ci confida abbassando la voce (ma io l’avevo già capito) di essere un giornalista della Lonely Planet, io sto quasi per inginocchiarmi al suo cospetto perchè a casa tengo la guida della lonely planet del brasile sul mio comodino, è la mia Bibbia! Lui ha viaggiato in Italia per lavoro, doveva scrivere due pezzi per la Lonely uno sulla Sicilia e l’altro sull’Emilia Romagna in un mese di tempo, ebbene ci confessa di essere rimasto talmente affascinato dalla Sicilia da trascorrervi la maggior parte del tempo, destinando all’Emilia Romagna gli ultimi giorni realizzando così un pessimo servizio. Io naturalemte lo invito a tornare in Romagna come nostro ospite, abbiamo alcuni contatti con la delegazione del touring club di Cesena che potrebbe essergli utile. Verso sera lo incontriamo sul lungomare a prendere appunti sui trasferimenti Ilha Grande- Rio, ci dice che ha dormito tutto il pomeriggio, il suo viso è arrossato, forse ha preso troppo sole oppure ha bevuto troppa birra, ora chiede a noi cosa c’è da vedere, cosa abbiamo fatto noi, quali itinerari gli potremmo consigliare…, bhè noi abbiamo attraversato l’isola a piedi e camminato 7 ore mentre lui si è riposato e questa notte andrà a cenare in uno dei locali più cari dell’isola, mentre noi mangeremo pescado frito e macaxeira! sai cos’è la macaxeira o l’ aipim? é tapioca fritta simile alle patatine ma molto più gustosa, io l’adoro ma non si trova sempre in tutti i ristoranti. Quando chiedo aipim o macaxeira il cameriere mi guarda con un misto di approvazione e di ammirazione come a dire tu sai cosa è! oramai aspiro a diventare di diritto un poco brasiliana anche io!

Tra i negozietti sul lungomare uno attira la nostra attenzione, a parte le solite cose vi sono piccoli oggetti in vetro fatti a mano e oggetti di fattura india. Il proprietario Juan Carlos Navarro è un argentino venuto a cercar fortuna in Brasile, a causa della crisi economica, ci spiega che è meglio avere una capanna in Brasile piuttosto che il più lussuoso appartamento a Buenos Aires, ci dice che gli oggetti in vetro sono di sua produzione mentre gli oggetti indios provengono dal villaggio di Paraty Mirim, si mostra sorpreso quando gli raccontiamo che noi ci siamo stati e che abbiamo conosciuto il capovillaggio Trapiche, un vecchino piccolino molto saggio. Ci mostra i suoi quadri ma sono poco più che croste con colori molto forti, ci fa vedere le foto dei suoi lavori con aerografo su auto e moto, e poi tira fuori il catalogo delle sue opere di body painting, all’inizio io sono prevenuta, ma in esse non vi è nulla di volgare, lui è davvero un grande e fine artista di body painting. Restiamo colpiti dalla sua rappresentazione della maternità, da come parla della modella, capiamo che deve trattarsi di una donna da lui amata, dice non fermatevi a guardare il suo corpo imperfetto, è una donna che ha avuto 4 gravidanze, e infatti questo noi non lo vediamo, vediamo il senso di ciò che lui ha raffigurato, cioè proprio il senso più intimo della maternità, il suo mistero e la sua bellezza. Torniamo ogni sera a parlare con lui, è una persona molto interessante, ci affascina con i suoi racconti, ha 4 figli, ha lavorato fin da giovanissimo sulla costa crociera così ha potuto viaggiare il mondo in Europa e in Oriente, ovviamente una fidanzata in ogni porto, ora ha tanti progetti ed uno di questo è di navigare su una casa galleggiante sul Rio delle Amazzoni, sognamo che un giorno lo realizzeremo insieme a lui, chissà…

Annunci

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Cipriano Gentilino

VERSI NEL RETROBOTTEGA

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo

ArteMaestra

L'arte fa diventare grandi - Blog dei Dipartimenti Educativi del Museo Bernareggi

beyond the fold

stories and strategies behind amazing print

Gil-Galad

Poesie, pensieri e altre cose che non iniziano per la p

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

Mai sulla terra

- solo per sognatori seriali -

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Cronaca, ambiente, cultura, interviste, reportage e politica

Savy Baby Activities

Educational Activities for Young Children

natural origami

exploring math and nature through paper folding

tumultodisogni

“...e che i sogni siano sintomi, siano armi nucleari.”

smallestforest.wordpress.com/

Express yourself. It is later than you think.

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

A Binding Passion

Logos endiathetos - the word remaining within

Una caffettiera sul fuoco

"A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco" (Erri De Luca)

Chic After Fifty

Il fashion blog di Anna da Re

Zaino e Via

"Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi"

The Milos-Ivanski Studio

Featuring the work of Lori Milos-Ivanski