Esdras, il poeta dell’amore tra il sole e la luna. (parte prima.)

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Esdras, il poeta dell’amore tra il sole e la luna. (parte prima.)

Dopo Porto de Galihnas ci trasferimmo in taxi a Joao Pessoa, il tassista aveva bisogno di lavorare così ci fece un prezzo stracciato, assomigliava un poco a Sean Connor e aveva una voce impostata da cantante lirico, ci sistemò in un hotel di sua fiducia sul lungomare della capitale del Paraiba, il tempo di lasciare i bagagli e scendemmo sulla spiaggia, per puro caso vi erano alcuni buggies e buggereiros, ovvero conducenti di buggies, indossavano la maglietta di guida ufficiale, ci informammo sulle escursioni nei dintorni, se vi era la possibilità di cambio euro e di un locale in cui cenare, una guida si fece avanti, disse che ci avrebbe accompagnato al cambio e poi al ristorante.

la guida si chiama Esdras Alves Pessoa filho, è decisamente un tipo, mezzo barbone e mezzo artista, la mia stessa età, è del 68 come me, barba e occhi neri, racconta di aver viaggiato tre mesi lo scorso anno in Francia e Spagna per una rassegna di danza e musica folk , parcheggia davanti al negozio di cambio sul lungomare, scende dal buggy, d’un tratto si accorge della luna che sta sorgendo sul mare e preso da raptus inizia a declamare una poesia d’amore per la luna, noi rimaniamo a bocca aperta ammaliati dalla sua poesia e dal suo modo di recitare , anche se capiamo una parola sì e una no, restiamo incantati e incuriositi dalla sua personalità.

Dopo aver cambiato euro in reais, invitiamo Esdras a cenare con noi, ci porta in uno dei migliori ristoranti tipici della città, il Mangai, è un self service a chilo con un ottimo rapporto prezzo qualità, la cui specialità è la carne do sol. C’è subito sintonia con Esdras e ci racconta del suo libro in versi, il poema d’amore del sole per la luna, dalla borsa sdrucita di cuoio estrae la sua tessera di guida neo diplomato, un ritaglio di giornale dove si annuncia la pubblicazione del suo libretto e una copia di questo, che noi compriamo facendocela autografare, dopo cena scappa via dalla famiglia, ha un figlio, siamo d’accordo per rivederci domani prima a cena nello stesso luogo e poi a compiere una visita notturna alla città.

Quella notte all’ hotel non fu delle migliori . Il lungomare era ordinato tranquillo con le palme precise tutte in fila e la gente che al mattino fa jogging, tutto perfetto tranne che sotto all’hotel vi era un bar che faceva musica fino a tarda notte e i vetri della camera erano rimasti bloccati aperti e non si riuscivano a chiudere, così nonostante i tappi non riuscii a chiudere occhio, mi ero decisa che l’indomani la prima cosa che avrei fatto sarebbe stata di cambiare hotel, non riuscivo neppure ad apprezzare la tranquillità del lungomare, certo di giorno era tranquillo ma la notte quel bar infernale rovinava ogni cosa!

Così dopo colazione facemmo armi e bagagli e ci spostammo a piedi di un 300 mt in un altro hotel, ma era al completo e poi costava troppo, capirai circa 35 euro in due, e così ci segnalarono una piccola pousada nella strada parallela a questa, fui molto soddisfatta perchè costava la metà anche se in realtà era proprio una bettola, uno di quei posti in cui vanno le coppie clandestine, ma vi era un gran silenzio e la camera era proprio spaziosa anche se il bagno era appena sufficiente ma vi era pace!

Così quella sera Esdras il poeta fu molto sorpreso dal nostro cambio di hotel e probabilmente realizzò che eravamo in economia, infatti ci chiese sempre dei prezzi molto contenuti per il suo lavoro di guida. Tardammo un attimo ad uscire dalla camera e lo trovammo a fare gli occhi dolci alla ragazza della reception, non perdeva mai un secondo!

Ritornammo a cenare al Mangai, Esdras ci raccontò del cangaceiro Lampeao, al cui costume sono ispirati l’arredo del locale e la divisa dei camerieri, questo brigante si confezionava da solo gli abiti con la pelle delle capre e aveva creato una specie di moda, Lampeao è diventato una leggenda ed è molto amato.

Joao Pessoa è fortemente caratterizzata dall’amore per il teatro e per la danza folkloristica. nome della città è un omaggio al politico Joao Pessoa che fu ucciso da J. Dantas, la cui moglie era l’amante di Pessoa, la bandiera dello stato del Paraiba porta il logo EU NEGO, da questo piccolo particolare si intuisce la forte personalità di questa città e dei suoi abitanti. E’ la città dei teatri, è la città in cui il teatro e l’arte sono palpabili nelle strade e tra la gente comune, la città nutre i suoi abitanti di teatro ed essi la respirano notte e giorno.

Non solo, ma Joao Pessoa è anche la capitale brasiliana maggiormente arborizzata, è circondata da un pezzo di mata atlantica originaria, in genere quando si parla di mata si intende la secondaria, cioè quella che è ricresciuta dopo l’intervento dell’uomo, l’originaria è ancora più antica di quella amazzonica, inoltre il suo litorale è di una bellezza spettacolare.

La visita notturna con Esdras fu molto entusiasmante, Joao Pessoa ci rapì.

La parte alta della città è bohemien, il ritrovo degli artisti di strada e dei poeti mezzi barboni e mezzi ubriachi come Esdras, ci sono localini e baretti negli antichi edifici dalle tinte pastello, azzurro verde e rosa, nella parte bassa nella piazza principale erano state allestite delle tende dei presidi di scioperanti, ci fermammo a scambiare due chiacchiere con loro, erano insegnanti, anch’essi parlavano come se stessero recitando, glielo facemmo notare e furono molto colpiti dalla nostra osservazione, non ne avevano coscienza. La città nutriva i suoi abitanti di teatro e teatralità.

Il teatro Santa Roza era chiuso, ma Esdras sapeva come entrare e ci ritrovammo nei camerini degli attori, dietro alle quinte e poi sbucammo sul palco in legno, si accesero tutte le luci, il teatro vuoto era tutto nostro.

La sera seguente usciti dalla pousada trovammo il nostro poeta in auto che guardava fisso fisso negli occhi una donna e gli sussurrava poesie, lui pareva trasformato in preda ad una visione mistica, pareva che quella donna fosse l’unica della sua vita, che lei fosse tutta la sua vita, noi salutammo scusate ma ci siamo anche noi, la donna si presentò come Grazia e ci spiegò che lei era la luna, sì proprio quella luna e che Esdras era il sole! Bene sarebbe stato credibile se non fosse stato che la sera precedente, facendo il giro nei locali da ballo, Esdras si era messo a flirtare con almeno altre due donne per non parlare della ragazza della reception!

Cenammo insieme al Mangai, poi tanto per far trascorrere un poco di tempo facemmo un giro in un ipermercato, lì ebbi modo di osservare i due amanti, lei era una donna colta ed elegante, era una dirigente di azienda, lui invece aveva tutta l’aria e il fascino di uno scalcinato poeta più simile a un barbone che altro, eppure lei ne era innamorata e fingeva di non sapere che avesse delle altre perché quando erano insieme lui la faceva sentire l’unica.

Andammo a bere qualcosa in un bar sul lungomare con musica dal vivo, parlammo di tutto di politica di religione di lavoro, poi facemmo un salto in un locale di forrò dove lui si avvinghiò ad una ballerina, infine andammo in un altro posto a sud sul lungomare a Capo Branco, da qui si aveva la visuale su tutta la città allungata sul mare con tutte le sue luci fino in collina e ancora la luna, anche qui i poeta approfittò della situazione romantica… era venerdì sera, era la sera di Grazia.

to be continued

Annunci

5 risposte a "Esdras, il poeta dell’amore tra il sole e la luna. (parte prima.)"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

Knowing the Narcissist : HG Tudor

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

LUX AREA

di Debora Macchi, fotografa

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

Tanos andando

Viaggio in sudamerica - Travel blog

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

Knowing the Narcissist : HG Tudor

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

LUX AREA

di Debora Macchi, fotografa

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

Tanos andando

Viaggio in sudamerica - Travel blog

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: