I bimbi che leggono ai gatti randagi

La volpe tacque e guardo’ a lungo il piccolo principe: 
“Per favore… addomesticami”, disse. 
“Volentieri”, disse il piccolo principe, “ma non ho molto tempo, pero’. Ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose”. 
“Non ci conoscono che le cose che si addomesticano”, disse la volpe. “Gli uomini non hanno piu’ tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose gia’ fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno piu’ amici. Se tu vuoi un amico addomesticami!” 
“Che cosa bisogna fare?” domando’ il piccolo principe. (S.Exupery)
l’articolo che segue mostra un’interessante modalita’ di addomesticamento 🙂

Belle Storie d'Amore e di Amicizia

leggere per gatti1leggere per gatti4

leggere per gatti3  leggere per gatti5

leggere per gatti6 leggere per gatti2

leggere per gatti7leggere per gatti9

leggere per gatti10leggere per gatti11

leggere per gatti8

La lettura può essere una terapia e in Pensylvania gatti e bambini la praticano insieme. La Animal Rescue League of Berks County ha dato il via ad un programma per il recupero dei gatti randagi a cui partecipano anche i bambini che prestano la loro voce per aiutare i felini a recuperare fiducia negli uomini. I bimbi si siedono e leggono ad alta voce dei libri ad una platea tutta di felini. A poco a poco gli animali familiarizzano con il suono ritmico della voce, si avvicinano ai bambini e iniziano a fare amicizia. Il programma porta benefici ai gatti ma anche ai bambini che possono così superare le loro difficoltà di lettura.

View original post

Il topolino spaventato.

image

 
Nel giardino, all’ombra del carrubo, in un
sonnecchioso e caldo pomeriggio d’estate, riposavo sulla mia amaca tra
le cicale e il profumo del sole, quando mi accorsi di due occhietti neri. Mi stavano
guardando da dietro una pietra a pochi centimetri da me, pensai alla solita
lucertola curiosa, invece si trattava di un piccolo innocuo topolino impaurito. Nel pomeriggio c’era
pace e caldo e nonostante avessi bevuto un doppio caffe’ mi riassopii, ogni tanto cadeva una foglia secca, e una bacca di carrubo, oppure la solita lucertola maldestra faceva rotolare un sassetto, allora aprivo gli occhi e provavo a
riprendere il filo della lettura interrotta, ma mi vedevo sempre quei due occhietti neri a punta che mi osservavano, il mio topolino doveva essere molto intimorito e probabilmente non sapeva come far ritorno sano e salvo alla sua tana tra le pietre sotto al carrubo.
Devo confessarvi che io ho paura dei topolini anche se mi
piacciono, ne raccolgo anche gli scheletrini e li conservo per un po’, andrà via pensai,
invece lui continuava a restare li’con il fiato sospeso ed io pure. Il caldo e la pace del luogo mi rapirono nel sonno, quando mi svegliai era ora di cena, lasciai cosi’ la mia comoda amaca, preparai la cena e mi dimenticai del topolino. Nel risciasquare i piatti lui si spavento’ del rumore, fece una rapida apparizione tra le pietre che sostengono il lavello, ( in seguito ho provveduto a chiudere per bene tutti i buchi) e si nascose tra i rametti del lentisco, era li’ indifeso, i suoi occhietti mi fissavano spaventati e anche io lo ero e sentivo il
suo cuoricino battere in quegli occhi…, volevo che se ne andasse dal mio giardino,
da sotto al mio lavello, non pensai minimamente di fargli
del male, sperai che se ne andasse da solo.
Dopocena tornai alla mia amaca, il cielo stellato e il rumore del mare, tutto era pace e tranquillita’, come potevo avere sentimenti bellicosi per un povero topolino sperduto !
Presto mi ritirai a dormire, accompagnata dai suoni del bosco, dimenticai il mio spaurito topolino.

La mattina mi alzai e uscii all’esterno a godere del panorama e del mare luccicante,
andai verso al lavello per lavarmi il viso, quando dalla parete di
roccia scendeva silenzioso un serpente cervone, di color marrone chiaro, di sicuro stava cacciando la sua preda tra
le pietre, era talmente concentrato da non essersi accorto di me, all’improvviso le fui di fronte e si mise
talmente paura che si lanciò per terra da due metri di altezza,
accartocciandosi e contorcendosi, per la sorpresa gridai anche io, probabilmente avevo appena salvato il mio topolino da una fine certa… comunque sia
non lo vidi più.

Info sul serpente Cervone
http://www.naturamediterraneo.com/cervone/

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

ASD Hope Running Onlus

Insieme si vince Sempre

aspiblog

A blog by an autistic person

mattinascente

svegliarsi positivamente

poi ti spiego . . .

Scene Random di Vita Quotidiana.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Storie piccine per adulti rimasti bambini

L'importante è cercare, non importa se si trova o non si trova

INDIGO STARGATE

Il Portale Stellare Indaco

Sarà Perchè Viaggio

UN PUNTO DI VISTA UNICO PER I TUOI VIAGGI

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

Maria's Live Spaces

A piccoli passi, un poco di me

Theodore B. Fox

Le incredibili avventure di un esploratore (quasi) professionista

Lino Fusco Psicologia Psicoterapia

Ansia Depressione Ben-Essere Autostima

I Viaggi di Morgana

Live in the present without time

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Laura Berardi

La vita è un uragano di emozioni

PIATTORANOCCHIO

Piattoranocchio non è solo un blog di ricette! Allieta la tua giornata con storie divertenti e saziati di foto!

Damiano e Margherita Tercon

L'autismo non ci ferma!

Violenza Psicologica

Articoli e riflessioni di una scampata a una relazione violenta.

kintzugi

l'arte di ridare forma alle cose

Uscire dalla dipendenza affettiva

Psicoterapia applicata alla cura della love addiction

THE PRINCESS AND THE AUTISM

"L'amore non conosce barriere. Salta ostacoli, oltrepassa recinzioni, attraversa pareti per arrivare alla sua destinazione, pieno di speranza." - Maya Angelou

I pensierini ritrovati nella mia cartella

Osserva il mondo con gli occhi e lo stupore di un bambino!

Sogna Viaggia Ama

di Veronica Iovino

Papaveri e Pat

«Il papavero mostra un fiore selvaggio e fragile, resistente e singolare, che nessuno ha mai piantato e la cui fiamma percorre i campi come un messaggio.» Marcel Proust

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

Simon Goode

Let's make books...

irughegia

il blog di silvia sitton su abitare collettivo, sharing economy e dintorni

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Trial By Fire

Poetry, Quotes, Creative Writing, Copyright ©BBYCGN

The Blower Daughter

Parto, fotografo e racconto dei miei viaggi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.