Tema : il mio papà

papà (Medium)

È un momento cruciale della mia piccola vita, io sto per compiere 11 anni, sono nata a Milano e ho abitato a Milano dove ho frequentato le scuole elementari, ho un fratello di 5 anni, e i miei genitori hanno progettato di cambiare città e regione, mio padre deve affrontare un lavoro completamente diverso da quello che ha sempre fatto e ha comprato un terreno che coltiva personalmente, a breve io e la mia famiglia, insieme, stiamo per sostenere un trasloco e io sto per concludere il ciclo della scuola elementare e per iniziare un nuovo periodo della mia vita, quello della pre- adolescenza.

Le circostanze che rendono necessario il nostro trasferimento non sono belle, una serie di furti ha compromesso la serenità della nostra vita lavorativa ed affettiva a Milano, siamo alla fine degli anni 70, forse i miei genitori temono per i figli e desiderano offrirci una vita migliore in un’ altra regione, in una piccola città di provincia (allora tranquilla, ora non più) .

Per me ciò significa iniziare le scuole medie in un’altra città, per mio padre cimentarsi in un nuovo lavoro, in una nuova scommessa, in una nuova responsabilità, e così pure lo è per mia madre, mentre per mio fratello sarà l’inizio della sua prima avventura scolastica.

22 maggio 1979 Classe V/A scuola elementare via Magreglio, Milano

tema: Il mio papà

Assai nervoso, sempre in lotta con tutti, indipendente con una vita tutta sua : è il mio papà.

In questi giorni è tutto preso fra il lavoro della terra e il trasloco.

Quando è a casa smonta i mobili ma trova sempre un attimo per dedicarci il suo amore.

Al contrario della mamma ci fa sempre giocare.

L’altra domenica io e mio fratello stavamo discutendo sull’alfabeto Morse e il papà per farci divertire ha inventato una storiella su questo modo di comunicare. Poi mio fratello è andato in bagno per parlare in alfabeto morse.

Con il mio papà ci divertiamo molto e non solo, trattiamo anche degli argomenti molto interessanti.

Quando è in Romagna è tutto preso dal suo nuovo lavoro e dalla terra.

Il suo nuovo lavoro di rappresentante di prodotti per l’agricoltura e l’allevamento gli da preoccupazioni con i clienti che discutono sulla qualità dei mangimi per animali che il papà tratta.

La terra gli procura molto lavoro perché non vuole che sia curata da altri.

Una volta ha fatto tanti buchi in una volta e per non sprecare tempo ha messo in questi buchi due o tre patate assieme.

A mezzogiorno e alla sera rincasa molto tardi.

Vivere su un’isola deserta, lontano dal resto del mondo è il suo sogno.

Sempre pronto a lottare con la vita e con il mondo è il suo principale pane quotidiano.

Forse è per la sua indipendenza e per la sua lotta continua di ogni giorno che lo ammiro e che gli voglio bene e sono certa che se anche in cambio mi offrissero tutto l’oro del mondo, io non cesserei di volergli bene.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

mattinascente

svegliarsi positivamente

poi ti spiego . . .

Scene Random di Vita Quotidiana.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Storie piccine per adulti rimasti bambini

L'importante è cercare, non importa se si trova o non si trova

INDIGO STARGATE

Il Portale Stellare Indaco

Sarà Perchè Viaggio

UN PUNTO DI VISTA UNICO PER I TUOI VIAGGI

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

Maria's Live Spaces

A piccoli passi, un poco di me

Theodore B. Fox

Le incredibili avventure di un esploratore (quasi) professionista

Lino Fusco Psicologia Psicoterapia

Ansia Depressione Ben-Essere Autostima

I Viaggi di Morgana

Live in the present without time

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Laura Berardi

La vita è un uragano di emozioni

PIATTORANOCCHIO

Piattoranocchio non è solo un blog di ricette! Allieta la tua giornata con storie divertenti e saziati di foto!

Damiano e Margherita Tercon

L'autismo non ci ferma!

Violenza Psicologica

Articoli e riflessioni di una scampata a una relazione violenta.

kintzugi

l'arte di ridare forma alle cose

Uscire dalla dipendenza affettiva

Psicoterapia applicata alla cura della love addiction

THE PRINCESS AND THE AUTISM

"L'amore non conosce barriere. Salta ostacoli, oltrepassa recinzioni, attraversa pareti per arrivare alla sua destinazione, pieno di speranza." - Maya Angelou

I pensierini ritrovati nella mia cartella

Osserva il mondo con gli occhi e lo stupore di un bambino!

Sogna Viaggia Ama

di Veronica Iovino

Papaveri e Pat

«Il papavero mostra un fiore selvaggio e fragile, resistente e singolare, che nessuno ha mai piantato e la cui fiamma percorre i campi come un messaggio.» Marcel Proust

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

Simon Goode

Let's make books...

irughegia

il blog di silvia sitton su abitare collettivo, sharing economy e dintorni

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Trial By Fire

Good Versus Evil, Poetry, Quotes, and Creative Writing, Copyright ©BBYCGN

The Blower Daughter

Parto, fotografo e racconto dei miei viaggi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Narcissistically Speaking

Awareness for Women of Faith

Downtobaker

Voce del verbo leggere.