Senza sapere che la felicità ci inganna

sad-505857_1280

Ecco una storia triste e banale su come la felicità possa ingannare e su come sia facile illudersi.

Naturalmente ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale.

La notte in cui il mio cane morì fu molto triste,  dopo la mezzanotte spensi la luce della cucina in cui giaceva agonizzante, era alla fine, gli lasciai credere che noi tutti andavamo a dormire come una qualsiasi altra notte così che potesse morire senza darsi pensiero di noi. Addormentandosi…

In casa quella mattina c’era silenzio e non appena appoggiai i piedi sul parquet scendendo dal letto seppi che il mio cane si era addormentato per sempre…

L’alternativa unica possibile sarebbe stata andare a farlo sopprimere ma solo tre giorni prima egli mi aveva guardato in un modo tale che avevo capito che desiderava morire a casa, accanto a noi, e così quella mattina, prima del lavoro, lo presi e lo misi in una cassettina di legno, che era già pronta, e lo seppellii accanto a suo fratello che ci aveva lasciato un mese prima.

La giornata fu molto triste, il mio cane, amato e confidente compagno, non c’era più.

Ma nel pomeriggio ricevetti una mail, la mail di Zeta in cui mi avvisava che mi avrebbe spedito una sua foto, io gli raccontai del mio cane, ma egli non mi disse una parola di conforto, desiderava avere una mia opinione riguardo alla foto. Che dire , io ne fui subito felice, pensai che quella foto l’avesse ripresa per me, per mandarla a me, stupidamente pensai questo, era un anno che desideravo avere una sua foto e molto discretamente gliene avevo fatto richiesta, così volli credere che fosse per me, invece egli desiderava unicamente sapere cosa ne pensavo, se la foto era bella. Io non capii subito, credetti che fosse per me, e ne fui felice e dimenticai il mio cane appena seppellito. La sua foto era bella, sì. Ecco, dopo pochi giorni quella foto apparve sul suo profilo di un noto social. La sua foto era democraticamente per tutte le persone di quel social. La sua foto non era per me.

In seguito, un anno dopo, Zeta comprese finalmente quanto io ci tenessi ad avere una sua foto solo per me, me l’ha promessa ma ancora non l’ho ricevuta. Non importa più oramai. Soltanto penso che non si dovrebbero fare promesse che non possono essere mantenute. O forse non si dovrebbero fare richieste che non possono essere esaudite. Ma questo è altro discorso che ci porta a parlare dell’impoverimento dei rapporti umani…

Comunque, oggi il mio rimpianto , e anche rimorso, è di aver creduto a quell’illusione di felicità, e non riesco a  perdonarmi di essere stata felice il giorno dell’addio al mio cane.

(foto di Unsplash da pixabay)

Annunci

37 thoughts on “Senza sapere che la felicità ci inganna

Add yours

      1. È che non ritengo (più) tanto importante seguire ed essere seguito da centinaia di blogger (quindi non ne cerco, mi limito a seguire chi mi segue e stop), visto che, alla fine, quando si spegne il monitor non rimane più niente dell’esperienza virtuale.

        Liked by 1 persona

      2. Questo un tuo rispettabilissimo pensiero che la mia esperienza di blogger contraddice e poi scusa se spento il monitor non ti resta più nulla che inutilità! cui prodest?
        Mi ritiro Omaggi
        Sh

        Liked by 2 people

      3. Il blog e’ un occasione di dialogo, di confronto, di incontro di parole e pensieri e persone… per quanto riguarda ioinviaggio siete e sarete sempre i benvenuti e ognuno di voi e’ prezioso in modo diverso e uguale. Grazie a tutti

        Liked by 1 persona

      4. Non maledico nessuno. Sono esperienze dolorose e comuni della vita. Il mio cane mi ha regalato vera felicita’ e anche Zeta seppure poi fugace e illusoria. Sono grata ad entrambi in modo diverso 🙂

        Liked by 1 persona

      5. È proprio questo il punto: abbiamo (generalizzo per rendere l’idea) vicini di casa che non sopportiamo, e poi troviamo persone compatibili dall’altra parte del mondo.
        Il blog è una finestra che dovrebbe essere aperta solo in mancanza di alternative, non come prima scelta.
        In quanti possono realmente dire di poter condividere, con altre persone, passione e luogo geografico?

        Liked by 1 persona

      6. Certo non come prima scelta! Ma un mezzo, uno strumento come una volta erano le lettere scritte a mano… ora sono diventate emails con la differenza che la comunicazione e’ diventata veloce e a volte frettolosa

        Liked by 1 persona

      7. Un pensiero diventa concreto quando è sincero.
        Per essere sincero, però, occorre sollevare il velo del virtuale, perché è facile indossare un maschera nella realtà ma, rimanendo dietro a un monitor, lo è ancora di più.

        Liked by 1 persona

  1. Gli uomini sono volubili…tutti… ai desideri e alle tentazioni… Perdonati, anche perché piu che in quel giorno triste ora, dopo tanto tempo, pensi al tuo cane con affetto… Sono le cose che rimangono che ne dimostrano la profondità.

    Liked by 2 people

  2. Mi (s)piace.
    Tu parli in astratto ed io in concreto: hp fatto addormentare il nostro cane facendo venire il vetrinario a casa proprio per farla sentire tranquilla. E nulla ha impedito a mio figlio e me di soffrirne acutamente per giorni e sentire la sua mancanza ancora a distanza di tanti anni.

    Moltissimi fanno promesse alla leggera senza dare loro alcuna importanza.
    Il padre di mio figlio per anni lo ha amareggiato promettendo di venire o portarlo nel tal posto disattendendo la promessa otto volte su 10.
    Dunque cisa vuoi che sia una foto mai inviata e un’altra esibita di fronte alle promesse disattese al proprio bambino?
    Sono stata troppo seria…scusami

    sheraconunabbracciormaifresco

    Liked by 1 persona

    1. Io sono stupida ma dietro questa storia c’e’ altro di piu’ di cui non posso parlare perche’ in realta’ io non giudico Zeta. La colpa e’ solo mia. Con il cane e’ andata cosi’… e Zeta non ha colpe. Se vedi nelle categorie trovi la parola chiave per leggere questo post. Io chiedo scusa a te.

      Mi piace

      1. Per il mio cane io non so se ho agito bene… tuttavia gli avevo promesso che sarebbe morto in casa senza altre cose oppure io non sono riusciuta a fare l’altra cosa che pure era da fare. L’avrei fatto il giorno dopo.

        Mi piace

  3. Tra i due soggetti, il cane e la persona, la mia attenzione va anzitutto al cane, mi capita sempre nel dare la precedenza dei miei sentimenti all’animale. E a questo proposito anch’io ho i miei rimorsi per due esperienze pressoché analoghe, però grazie al tuo post che mi permette di vedere la tua situazione dall’esterno, sto trovando le ragioni perché tu ti auto-assolva, e di riflesso auto-assolvermi. La principale, che quanto si è fatto è stato fatto con la piena buona fede di decidere la cosa migliore. E ciò dovrebbe bastare. Dovremmo avere l’umiltà di accontentarci. Il contrario, sarebbe come pretendere di essere infallibili. S’è mai sentito?
    Quanto alla persona che tu citi… io non mischierei le due cose. Il tuo rapporto col tuo cane è una cosa, un’altra è quello con quella persona. Caso quest’ultimo che ha il valore comunque di un’esperienza, un passo in più di vita, un’occasione in più di ulteriore maturazione.

    Liked by 2 people

    1. Grazie la tua lettura mi ha aiutato a rivedere l’accaduto nella giusta luce. Forse il motivo per cui ho pubblicato questo post sta nel dolore per la perdita del cane e per essermi fatta ingannare da me stessa… le due cose separate sono coincise nello stesso giorno. E’ stato una cosa forte. Ora sto rielaborando. Io penso che quando sei triste un sorriso vero di un amico ti da una mano per rialzarti. Ho creduto che quel sorriso fosse per me. Come dici tu e’ stata un’esperienza … dolorosa e viva per me in entrambi i casi. Grazie caro Guido. Il mio cane era un pezzo di me. E l’altra persona credevo che potesse esserlo. Due dolori molto profondi per aspetti diversi.

      Liked by 2 people

  4. Non ho ben capito se qui stiamo a dare valutazioni su decisioni che a mio avviso sono personali ed intime, dettate da una storia e su sentimenti che solamente una persona può prendere sulla base del rapporto trascorso con l’animale. E quella persona sei tu. E se hai deciso così, non vi è dubbio alcuno che sia stata la giusta strada sia per te che per il tuo cane in quel frangente, visto che continuate ad appartenervi. Se ti raccontassi come è finita la storia tra me ed il mio cane, di certo non approveresti, ma possiamo noi giudicarci dai nostri scranni riguardo a situazioni così delicate?
    Le esperienze sono così, bisogna viverle per comprenderle, e come si dice, cioè che non uccide in fondo fortifica.

    Liked by 1 persona

    1. Qualche giorno prima della sua morte stavo per portarlo dal veterinario per fare cio’ che dovevo ma lui e’ venuto tra le mie braccia per chiedermi di stare con noi… la verita’ e’ che il mio cane voleva vivere ed io volevi credere che vivesse ancora… illusione o speranza vana. Ogni situazione e’ diversa e mai va giudicata. La vita e’ sempre diversa da cio’ che ci aspettiamo…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Un bosco nella mente

Sogna sempre in grande

..Satine

Dillo, anche a metà, ma dillo.

Escursioni con i bambini in Appennino Emiliano, Romagnolo e in Toscana

Escursioni con i bambini in Appennino Tosco-Emiliano, Romagnolo e in Toscana

Un gato mas en la ciudad

To bit or not to bit

endless fixation

inside my head

VisioniAnimiche

Oltre le forme ... vedrai Bellezza

La Montagna di Salvatore

Il diario delle mie Escursioni: l'Alpinismo, l'Arrampicata, le Passeggiate, la Fotografia, i Viaggi

La linea d'ombra

The shadow line: Adventures, emotions, feelings.

50 Sfumature di Biella

Conoscere il Biellese in tutte le sue forme...

Il Pikaciccio

Ricette di viaggio, cucina e vita di due pazzi scatenati

pfefferminzgruen

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando. Itinerari e percorsi adatti a tutti gli escursionisti, prevalentemente nella nostra bellissima Toscana.

Mangiare bene a casa con Max

Cucina con gusto e semplicità

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

altroepoesia

di Cristiano Maria Carta

Fino a Te

Amarti è l'immenso per me.

AlberiEsperti

Perché si fa presto a dire alberi ....

DONATA CUCCHI | fotografare

Non so cosa fa l'arte alle persone che la guardano, ma salva quelle che la fanno, Maurizio Cattelan (da «33 artisti in 3 atti», Sarah Thorton, Feltrinelli 2015)

tavolozza di vita

~☜❤☞~Pensa con il cuore e vivi l'attimo~☜❤☞~ Poetyca

Marta Albè

www.martaalbe.com

Sognatori Svegli | RSS Feed

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

La Soffitta di Elisa

il ripostiglio di mille cianfrusaglie

Vessel of Dreams - Journal

L'essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze.

Etiliyle

Lascia un messaggio nella bottiglia e affidalo alle onde...

CompassUnibo Blog

LM Comunicazione Pubblica e d'Impresa - Bologna

TheTherapydiMusicHaePHarole

Esiste una remota possibilità che io non distrugga anche questo? Che domanda del menga... Ora diventa una questione di "Puntiglio Personale"...

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

lilasmile

Un sorriso può aiutare a Vivere

Il liberastorie

La narrazione che libera tutti

imprevisti

Fai di un imprevisto un'opportunità!

miriammessina

Blogger e scrittrice per caso...

FUC

Future Under Construction

Anacleto

A is for Anacleto

atmosferedizucchero.wordpress.com/

..offri un luogo alle tue idee..

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Un bosco nella mente

Sogna sempre in grande

..Satine

Dillo, anche a metà, ma dillo.

Escursioni con i bambini in Appennino Emiliano, Romagnolo e in Toscana

Escursioni con i bambini in Appennino Tosco-Emiliano, Romagnolo e in Toscana

Un gato mas en la ciudad

To bit or not to bit

endless fixation

inside my head

VisioniAnimiche

Oltre le forme ... vedrai Bellezza

La Montagna di Salvatore

Il diario delle mie Escursioni: l'Alpinismo, l'Arrampicata, le Passeggiate, la Fotografia, i Viaggi

La linea d'ombra

The shadow line: Adventures, emotions, feelings.

50 Sfumature di Biella

Conoscere il Biellese in tutte le sue forme...

Il Pikaciccio

Ricette di viaggio, cucina e vita di due pazzi scatenati

pfefferminzgruen

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando. Itinerari e percorsi adatti a tutti gli escursionisti, prevalentemente nella nostra bellissima Toscana.

Mangiare bene a casa con Max

Cucina con gusto e semplicità

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

altroepoesia

di Cristiano Maria Carta

Fino a Te

Amarti è l'immenso per me.

AlberiEsperti

Perché si fa presto a dire alberi ....

DONATA CUCCHI | fotografare

Non so cosa fa l'arte alle persone che la guardano, ma salva quelle che la fanno, Maurizio Cattelan (da «33 artisti in 3 atti», Sarah Thorton, Feltrinelli 2015)

tavolozza di vita

~☜❤☞~Pensa con il cuore e vivi l'attimo~☜❤☞~ Poetyca

Marta Albè

www.martaalbe.com

Sognatori Svegli | RSS Feed

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

La Soffitta di Elisa

il ripostiglio di mille cianfrusaglie

Vessel of Dreams - Journal

L'essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze.

Etiliyle

Lascia un messaggio nella bottiglia e affidalo alle onde...

CompassUnibo Blog

LM Comunicazione Pubblica e d'Impresa - Bologna

TheTherapydiMusicHaePHarole

Esiste una remota possibilità che io non distrugga anche questo? Che domanda del menga... Ora diventa una questione di "Puntiglio Personale"...

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

lilasmile

Un sorriso può aiutare a Vivere

Il liberastorie

La narrazione che libera tutti

imprevisti

Fai di un imprevisto un'opportunità!

miriammessina

Blogger e scrittrice per caso...

FUC

Future Under Construction

Anacleto

A is for Anacleto

atmosferedizucchero.wordpress.com/

..offri un luogo alle tue idee..

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: