Senza sapere che la felicità ci inganna

sad-505857_1280

Ecco una storia triste e banale su come la felicità possa ingannare e su come sia facile illudersi.

Naturalmente ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale.

La notte in cui il mio cane morì fu molto triste,  dopo la mezzanotte spensi la luce della cucina in cui giaceva agonizzante, era alla fine, gli lasciai credere che noi tutti andavamo a dormire come una qualsiasi altra notte così che potesse morire senza darsi pensiero di noi. Addormentandosi…

In casa quella mattina c’era silenzio e non appena appoggiai i piedi sul parquet scendendo dal letto seppi che il mio cane si era addormentato per sempre…

L’alternativa unica possibile sarebbe stata andare a farlo sopprimere ma solo tre giorni prima egli mi aveva guardato in un modo tale che avevo capito che desiderava morire a casa, accanto a noi, e così quella mattina, prima del lavoro, lo presi e lo misi in una cassettina di legno, che era già pronta, e lo seppellii accanto a suo fratello che ci aveva lasciato un mese prima.

La giornata fu molto triste, il mio cane, amato e confidente compagno, non c’era più.

Ma nel pomeriggio ricevetti una mail, la mail di Zeta in cui mi avvisava che mi avrebbe spedito una sua foto, io gli raccontai del mio cane, ma egli non mi disse una parola di conforto, desiderava avere una mia opinione riguardo alla foto. Che dire , io ne fui subito felice, pensai che quella foto l’avesse ripresa per me, per mandarla a me, stupidamente pensai questo, era un anno che desideravo avere una sua foto e molto discretamente gliene avevo fatto richiesta, così volli credere che fosse per me, invece egli desiderava unicamente sapere cosa ne pensavo, se la foto era bella. Io non capii subito, credetti che fosse per me, e ne fui felice e dimenticai il mio cane appena seppellito. La sua foto era bella, sì. Ecco, dopo pochi giorni quella foto apparve sul suo profilo di un noto social. La sua foto era democraticamente per tutte le persone di quel social. La sua foto non era per me.

In seguito, un anno dopo, Zeta comprese finalmente quanto io ci tenessi ad avere una sua foto solo per me, me l’ha promessa ma ancora non l’ho ricevuta. Non importa più oramai. Soltanto penso che non si dovrebbero fare promesse che non possono essere mantenute. O forse non si dovrebbero fare richieste che non possono essere esaudite. Ma questo è altro discorso che ci porta a parlare dell’impoverimento dei rapporti umani…

Comunque, oggi il mio rimpianto , e anche rimorso, è di aver creduto a quell’illusione di felicità, e non riesco a  perdonarmi di essere stata felice il giorno dell’addio al mio cane.

(foto di Unsplash da pixabay)

37 risposte a "Senza sapere che la felicità ci inganna"

Add yours

      1. È che non ritengo (più) tanto importante seguire ed essere seguito da centinaia di blogger (quindi non ne cerco, mi limito a seguire chi mi segue e stop), visto che, alla fine, quando si spegne il monitor non rimane più niente dell’esperienza virtuale.

        Piace a 1 persona

      2. Questo un tuo rispettabilissimo pensiero che la mia esperienza di blogger contraddice e poi scusa se spento il monitor non ti resta più nulla che inutilità! cui prodest?
        Mi ritiro Omaggi
        Sh

        Piace a 2 people

      3. Il blog e’ un occasione di dialogo, di confronto, di incontro di parole e pensieri e persone… per quanto riguarda ioinviaggio siete e sarete sempre i benvenuti e ognuno di voi e’ prezioso in modo diverso e uguale. Grazie a tutti

        Piace a 1 persona

      4. Non maledico nessuno. Sono esperienze dolorose e comuni della vita. Il mio cane mi ha regalato vera felicita’ e anche Zeta seppure poi fugace e illusoria. Sono grata ad entrambi in modo diverso 🙂

        Piace a 1 persona

      5. È proprio questo il punto: abbiamo (generalizzo per rendere l’idea) vicini di casa che non sopportiamo, e poi troviamo persone compatibili dall’altra parte del mondo.
        Il blog è una finestra che dovrebbe essere aperta solo in mancanza di alternative, non come prima scelta.
        In quanti possono realmente dire di poter condividere, con altre persone, passione e luogo geografico?

        Piace a 1 persona

      6. Certo non come prima scelta! Ma un mezzo, uno strumento come una volta erano le lettere scritte a mano… ora sono diventate emails con la differenza che la comunicazione e’ diventata veloce e a volte frettolosa

        Piace a 1 persona

      7. Un pensiero diventa concreto quando è sincero.
        Per essere sincero, però, occorre sollevare il velo del virtuale, perché è facile indossare un maschera nella realtà ma, rimanendo dietro a un monitor, lo è ancora di più.

        Piace a 1 persona

  1. Gli uomini sono volubili…tutti… ai desideri e alle tentazioni… Perdonati, anche perché piu che in quel giorno triste ora, dopo tanto tempo, pensi al tuo cane con affetto… Sono le cose che rimangono che ne dimostrano la profondità.

    Piace a 2 people

  2. Mi (s)piace.
    Tu parli in astratto ed io in concreto: hp fatto addormentare il nostro cane facendo venire il vetrinario a casa proprio per farla sentire tranquilla. E nulla ha impedito a mio figlio e me di soffrirne acutamente per giorni e sentire la sua mancanza ancora a distanza di tanti anni.

    Moltissimi fanno promesse alla leggera senza dare loro alcuna importanza.
    Il padre di mio figlio per anni lo ha amareggiato promettendo di venire o portarlo nel tal posto disattendendo la promessa otto volte su 10.
    Dunque cisa vuoi che sia una foto mai inviata e un’altra esibita di fronte alle promesse disattese al proprio bambino?
    Sono stata troppo seria…scusami

    sheraconunabbracciormaifresco

    Piace a 1 persona

    1. Io sono stupida ma dietro questa storia c’e’ altro di piu’ di cui non posso parlare perche’ in realta’ io non giudico Zeta. La colpa e’ solo mia. Con il cane e’ andata cosi’… e Zeta non ha colpe. Se vedi nelle categorie trovi la parola chiave per leggere questo post. Io chiedo scusa a te.

      "Mi piace"

      1. Per il mio cane io non so se ho agito bene… tuttavia gli avevo promesso che sarebbe morto in casa senza altre cose oppure io non sono riusciuta a fare l’altra cosa che pure era da fare. L’avrei fatto il giorno dopo.

        "Mi piace"

  3. Tra i due soggetti, il cane e la persona, la mia attenzione va anzitutto al cane, mi capita sempre nel dare la precedenza dei miei sentimenti all’animale. E a questo proposito anch’io ho i miei rimorsi per due esperienze pressoché analoghe, però grazie al tuo post che mi permette di vedere la tua situazione dall’esterno, sto trovando le ragioni perché tu ti auto-assolva, e di riflesso auto-assolvermi. La principale, che quanto si è fatto è stato fatto con la piena buona fede di decidere la cosa migliore. E ciò dovrebbe bastare. Dovremmo avere l’umiltà di accontentarci. Il contrario, sarebbe come pretendere di essere infallibili. S’è mai sentito?
    Quanto alla persona che tu citi… io non mischierei le due cose. Il tuo rapporto col tuo cane è una cosa, un’altra è quello con quella persona. Caso quest’ultimo che ha il valore comunque di un’esperienza, un passo in più di vita, un’occasione in più di ulteriore maturazione.

    Piace a 2 people

    1. Grazie la tua lettura mi ha aiutato a rivedere l’accaduto nella giusta luce. Forse il motivo per cui ho pubblicato questo post sta nel dolore per la perdita del cane e per essermi fatta ingannare da me stessa… le due cose separate sono coincise nello stesso giorno. E’ stato una cosa forte. Ora sto rielaborando. Io penso che quando sei triste un sorriso vero di un amico ti da una mano per rialzarti. Ho creduto che quel sorriso fosse per me. Come dici tu e’ stata un’esperienza … dolorosa e viva per me in entrambi i casi. Grazie caro Guido. Il mio cane era un pezzo di me. E l’altra persona credevo che potesse esserlo. Due dolori molto profondi per aspetti diversi.

      Piace a 2 people

  4. Non ho ben capito se qui stiamo a dare valutazioni su decisioni che a mio avviso sono personali ed intime, dettate da una storia e su sentimenti che solamente una persona può prendere sulla base del rapporto trascorso con l’animale. E quella persona sei tu. E se hai deciso così, non vi è dubbio alcuno che sia stata la giusta strada sia per te che per il tuo cane in quel frangente, visto che continuate ad appartenervi. Se ti raccontassi come è finita la storia tra me ed il mio cane, di certo non approveresti, ma possiamo noi giudicarci dai nostri scranni riguardo a situazioni così delicate?
    Le esperienze sono così, bisogna viverle per comprenderle, e come si dice, cioè che non uccide in fondo fortifica.

    Piace a 1 persona

    1. Qualche giorno prima della sua morte stavo per portarlo dal veterinario per fare cio’ che dovevo ma lui e’ venuto tra le mie braccia per chiedermi di stare con noi… la verita’ e’ che il mio cane voleva vivere ed io volevi credere che vivesse ancora… illusione o speranza vana. Ogni situazione e’ diversa e mai va giudicata. La vita e’ sempre diversa da cio’ che ci aspettiamo…

      Piace a 1 persona

Rispondi a phlomis68 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Misteryously🕸

Ogni cosa al suo non posto

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Survival Through Faith

Creative Writing, Poetry, Short Stories, Quotes

The blower daughter

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l'immagine di un'idea. T. Terzani

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Relax In The Word

Narcissism Simplified

Downtobaker

Voce del verbo leggere.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

J.R.R. TOLKIEN

Esplorando il mondo di Tolkien

Audiofiabe per bambini

Fiabe tradizionali e inedite lette da Walter Donegà

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

narcsite.wordpress.com/

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

DEBORA MACCHI

una Fotografa in Viaggio

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Misteryously🕸

Ogni cosa al suo non posto

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Survival Through Faith

Creative Writing, Poetry, Short Stories, Quotes

The blower daughter

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l'immagine di un'idea. T. Terzani

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Relax In The Word

Narcissism Simplified

Downtobaker

Voce del verbo leggere.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

J.R.R. TOLKIEN

Esplorando il mondo di Tolkien

Audiofiabe per bambini

Fiabe tradizionali e inedite lette da Walter Donegà

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

narcsite.wordpress.com/

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

DEBORA MACCHI

una Fotografa in Viaggio

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: