Ora so che mi hai perdonato…

leave-1150480_640

Caro Marco,

che sorpresa averti incontrato ieri alla sagra di Brisighella insieme alla tua famiglia anche se per pochi minuti. Non ci siamo più rivisti da allora, io ho accuratamente evitato tutti i luoghi in cui potevo incontrarti per evitare di darti maggiore sofferenza di quella che già hai avuto a causa mia.

Ma ieri.

Ieri tu mi hai chiamato per nome tra la folla ed io mi sono girata e ti ho subito riconosciuto, la tua voce gentile, i tuoi modi garbati, le tue labbra, dal colore dei tuoi denti ho capito che fumi ancora e di ciò mi dispiace…iniziasti a fumare da giovane e non hai più smesso, dicevi che era solo per distendere i nervi e rilassarti dal lavoro ma anche da pensieri molto più tristi e gravi. E ora io so quali sono e di questo vorrei chiederti perdono, di non averli saputi comprendere del tutto ma tu li tenevi dentro e non li facevi uscire, tuo padre era gravemente malato e hai trattato la cosa con grande riservatezza e forza, senza far pesare niente, neppure a me che allora ero la tua migliore amica… e quando tuo padre morì io neppure lo seppi… di ciò mi dispiace davvero…

Sei stato il mio primo ragazzo e io la tua prima ragazza, ma eravamo giovani e immaturi, oppure no, queste sono stupide cose che si dicono, eravamo giovani alla ricerca del nostro destino, eravamo tesi a diventare noi stessi, ad affermare noi stessi contro il mondo intero. Ci eravamo promessi che ci saremmo stati, ci immaginavamo da vecchi ancora a viaggiare insieme… ti ricordi quella volta che in un giorno abbiamo fatto il giro completo della sardegna in auto, che pazzi…o di quando nel weekend andavamo al Giglio nonostante ci volessero 4 ore ad andare e 4 ore a tornare, e i concerti a cui siamo andati insieme…

Io fui sincera con te, non ero più innamorata e non appena me ne resi conto che tra noi non era amore, e neppure da parte tua lo era ma forse non te ne rendevi conto, io ti dissi che non eravamo più insieme, che eravamo solo amici, io non ti ho mai usato o illuso che potessimo essere altro…

invece tu dicevi a tutti che io ero ancora la tua ragazza e non lo ero più, tutti credevano che fossimo insieme invece eravamo amici, tu eri il mio migliore amico ed io ero la tua migliore amica, senza sesso, senza equivoci, senza problemi. Ma lo sapevamo solo io e te.

Quando io mi fidanzai, il tuo mondo crollò, io mi presi la colpa di un tradimento che non c’era… arrivò per te il momento di dire la verità, cioè che non stavamo insieme, per i tuoi genitori fu un trauma, e anche per i miei che si erano abituati a vederti insieme a me…

Io avrei voluto continuare la nostra amicizia ma presto mi resi conto di farti soffrire, tu mi dicesti che tuo padre avrebbe detto che non desiderava vedermi mai più…

Capii che non mi perdonavi.

Mi dicesti addio in una lettera qualche giorno prima del mio matrimonio.

Capii che ti avevo fatto del male.

Capii che non potevi perdonarmi. Perché io ero parte del tuo mondo e il tuo mondo era crollato e ora dovevi affrontare la verità, la verità che non eravamo più innamorati da molto tempo, la verità di affrontare le tue insicurezze, la verità di costruire la tua vita, senza nasconderti dietro di me, la verità di non avere più scuse per guardare in faccia a te stesso, la verità per chiederti chi davvero volevi essere, la verità per sostenere il pensiero della malattia e della morte dolorosa di tuo padre…

Hai fatto bene a non perdonarmi, Marco, perché ti sei costretto a guardarti dentro e a diventare un uomo. Io oggi ti dico che hai fatto bene a non perdonarmi e ti ringrazio per non averlo fatto perché così tu ti sei dato l’opportunità di diventare ciò che sei oggi…

Ma ieri ti ho incontrato e sai? Sono contenta di averti fatto del male…

Con te c’era tua mamma, vi assomigliate molto, avete lo stesso sguardo dolce e severo, e lei mi ha detto:

“Sai che io ti devo chiedere scusa, quella volta in piscina, avevamo la cuffia e tu mi guardavi senza avere il coraggio di parlarmi ed io non ebbi voglia di salutarti e finsi indifferenza.”

Le scuse di tua madre mi hanno sorpreso molto, forse semmai ero io che avrei dovuto chiederle scusa come di quella volta che ci sorprese a fare l’amore a casa sua, per esempio…

Con te c’era tua moglie…

Con te c’era una bambina…

mi hai detto:

“voglio presentarti mia figlia, Miria”

io la salutai un poco in imbarazzo perché non so mai cosa dire ad una bambina…

e io non ho figli.

… e Miria a cavalcioni sulle tue spalle…

“Papà ma quando andiamo dai giochi?”

“Ora andiamo amore…”

Mi hai salutato rapidamente, guardandomi come un’apparizione, un ultimo intenso sguardo, solo per me, ed io ho saputo, ieri, che ora mi hai perdonato…

Annunci

22 risposte a "Ora so che mi hai perdonato…"

Add yours

  1. È una magnifica storia. Mi ha fatto riflettere molto su come le cose cambiano e sugli strascichi che si portano dietro. Probabilmente con questo racconto mi hai anticipato quello che proverò tra qualche anno.
    Sei stata brava, mi hai commossa molto.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo

ArteMaestra

L'arte fa diventare grandi - Blog dei Dipartimenti Educativi del Museo Bernareggi

beyond the fold

stories and strategies behind amazing print

Gil-Galad

Poesie, pensieri e altre cose che non iniziano per la p

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

Mai sulla terra

- solo per sognatori seriali -

Alessandria today @ Pier Carlo Lava

Cronaca, ambiente, cultura, interviste, reportage e politica

Savy Baby Activities

Educational Activities for Young Children

natural origami

exploring math and nature through paper folding

tumultodisogni

A volte bastano venti secondi di spudorato coraggio, e posso assicurarti che il risultato può essere meraviglioso!

smallestforest.wordpress.com/

Express yourself. It is later than you think.

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

A Binding Passion

Logos endiathetos - the word remaining within

Una caffettiera sul fuoco

"A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco" (Erri De Luca)

Chic After Fifty

Il fashion blog di Anna da Re

Zaino e Via

"Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi"

The Milos-Ivanski Studio

Featuring the work of Lori Milos-Ivanski

Artigianeide

Nuove forme e interpretazioni artigianali per reinventare ciò che viene fatto da sempre

MONDO ADHD BLOG

ADHD: consapevolezza e responsabilità per cambiarne il destino

Mi objetivo es luminoso

Fotografío cosas..

Not the usual tourists

Due Italiani in Giappone & oltre

Parole Diverse

Centro per la relazione di aiuto

SOLCHI

Quando verrai, o dio dei ritorni, mi coprirò di rugiada e forse morirò per ogni possibile resurrezione

Short Prose

short prose, fiction, poetry

Dreamer's Travel Diary

Share with people my experiences and travels

Giuditta Michelangeli (tra versi e prosa)

Scrivo per passione e per noia, scrivo per passione annoiata. Lo pseudonimo è uno strumento ed è confusione, è uno strumento per confondersi. ("Sii sempre un poeta, anche facendo prosa.” - C. Baudelaire)

encuadernacionartesanal

Es una espacio para compartir mi experiencia en el oficio de la encuadernación artesanal a través de ejercicios sencillos y prácticos

Idee per l'Escursionismo in Casentino - Toscana

Il Casentino che non ti aspetti!

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Viaggiando con Jo

Viaggia Vivi e si Felice

Attimoinpiu

Prendersi un attimo per sè stessi ed aprire la pagina di un libro

Il Tuo Inquisitore: Il Tempo

Riflessioni, pensieri, parole, idee, sogni, paure e desideri....un mix dove il tempo è il link

Il mio spazio creativo

La creatività non è un talento. E' un modo di operare. (John Cleese)

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo

ArteMaestra

L'arte fa diventare grandi - Blog dei Dipartimenti Educativi del Museo Bernareggi

beyond the fold

stories and strategies behind amazing print

Gil-Galad

Poesie, pensieri e altre cose che non iniziano per la p

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

Mai sulla terra

- solo per sognatori seriali -

Alessandria today @ Pier Carlo Lava

Cronaca, ambiente, cultura, interviste, reportage e politica

Savy Baby Activities

Educational Activities for Young Children

natural origami

exploring math and nature through paper folding

tumultodisogni

A volte bastano venti secondi di spudorato coraggio, e posso assicurarti che il risultato può essere meraviglioso!

smallestforest.wordpress.com/

Express yourself. It is later than you think.

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

A Binding Passion

Logos endiathetos - the word remaining within

Una caffettiera sul fuoco

"A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco" (Erri De Luca)

Chic After Fifty

Il fashion blog di Anna da Re

Zaino e Via

"Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi"

The Milos-Ivanski Studio

Featuring the work of Lori Milos-Ivanski

Artigianeide

Nuove forme e interpretazioni artigianali per reinventare ciò che viene fatto da sempre

MONDO ADHD BLOG

ADHD: consapevolezza e responsabilità per cambiarne il destino

Mi objetivo es luminoso

Fotografío cosas..

Not the usual tourists

Due Italiani in Giappone & oltre

Parole Diverse

Centro per la relazione di aiuto

SOLCHI

Quando verrai, o dio dei ritorni, mi coprirò di rugiada e forse morirò per ogni possibile resurrezione

Short Prose

short prose, fiction, poetry

Dreamer's Travel Diary

Share with people my experiences and travels

Giuditta Michelangeli (tra versi e prosa)

Scrivo per passione e per noia, scrivo per passione annoiata. Lo pseudonimo è uno strumento ed è confusione, è uno strumento per confondersi. ("Sii sempre un poeta, anche facendo prosa.” - C. Baudelaire)

encuadernacionartesanal

Es una espacio para compartir mi experiencia en el oficio de la encuadernación artesanal a través de ejercicios sencillos y prácticos

Idee per l'Escursionismo in Casentino - Toscana

Il Casentino che non ti aspetti!

I miei borghi

I borghi italiani in mostra

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Viaggiando con Jo

Viaggia Vivi e si Felice

Attimoinpiu

Prendersi un attimo per sè stessi ed aprire la pagina di un libro

Il Tuo Inquisitore: Il Tempo

Riflessioni, pensieri, parole, idee, sogni, paure e desideri....un mix dove il tempo è il link

Il mio spazio creativo

La creatività non è un talento. E' un modo di operare. (John Cleese)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: