Incolore

fog-555270_640

Ho lasciato trascorrere incolore il giorno,

si è fatta la mia sera,

scende la notte con il suo carico di stelle,

sopra  e sotto a questa terra di polvere

(foto di Prowitt)

 

Pioggia al porto

nova viçosa (1)

nova viçosa (2)

dal diario di viaggio:

Guardiamo la pioggia che cade nel piccolo porto di Nova Viçosa : là davanti una fitta rete di canali e bracci di fiume nel mare, piove fitto fitto senza risoluzione, piove sulle barche colorate dei pescatori, piove tra le mangrovie, piove tra il mare e il fiume… una barca si allontana silenziosa, senza un suono, nella nebbiolina umida, fiori tropicali danzano tra la pioggia, passa un uomo in bici, restiamo a guardare la pioggia come ipnotizzati, poi torniamo indietro…

Poticciolo di Nova Viçosa, Bahia Sul, 18 marzo 2012

PIKACICCIO – Ricetta per scrivere un open blog

CREANDOUTOPIE

Ci piace cucinare … forse lo sapete, ci piace mischiare gli ingredienti e fare esperimenti …. ci piace provare cose che gli altri non hanno mai provato nella cucina e nella vita … quindi abbiamo immaginato questa nuova avventura come se fosse una ricetta…..

Ingredienti :

100 gr della positività e allegria del
PIKACICCIO.BLOG

100 gr di poetici miraggi di
POEDIELISHMAILYN

100 gr di critica costruttiva di
ORIANA75

100 gr di piccole ricette di vita di
NASCOSTARALERIGHE

100 gr di viaggi nel cuore e nella mente di
IOINVIAGGIO

100 gr della divertentissima ironia di
VONDERNEBEL

100 gr di disordinata creativa follia di
CHEZLIZA

100 gr di pensieri liberi di
PENSIERILOQUACI

100gr delle idee e dell’intraprendenza di
CIVUOLEPOCO

100 gr della sensibilità musicale di
PERSEIDESINASCE

100 gr di saggezza popolare di
NONSOLOCAMPAGNA

100 gr di realtà disarmante di
AVVOCATOLO

Procedimento :
Aprite il frigo , e ci trovate tutti qli ingredienti…

View original post 108 altre parole

Scale dedicate ad Alfonso Gatto

La decorazione delle scale conosciute come “dei Mutilati” vuole celebrare e ricordare la figura di Alfonso Gatto, eclettico poeta, scrittore, pittore e critico d’arte salernitano.

L’idea è stata portata avanti dalla Fondazione Alfonso Gatto in collaborazione con il Comune di Salerno ed eseguita dalla visual artist romana Alice Pasquini nell’ottobre 2014.

Il murales segue le rampe con scene specifiche in cui a dominare sono i ritratti di giovani figure femminili e bambini, seguiti dall’alto dalla figura pensosa di Alfonso Gatto nell’atto di accendersi una sigaretta.

La realizzazione artistica ha interessato non solo le pareti ma anche la scalinata che porta a Piazza principe Amedeo: sulle alzate delle rampe sono riportati i versi di “Girotondo”, “Un consiglio”, “Chissà” e “Ogni uomo è stato un bambino”, opere del Poeta trascritte dall’artista salernitano Greenpino.

tratto da http://arcansalerno.com/visitsalerno/Arte/Monumenti_e_Fontane/Scale_Alfonso_Gatto.html

Un povero ramarro sopravvissuto….

Un povero ramarro sopravvissuto….a tre giorni di duro assedio da parte di due teneri e dolcissimi gatti che hanno scambiato il povero ramarro per un giochino…

ecco il le fasi del salvataggio:

ramarro (2) (Medium)
Ritrovamento sotto ad un mobile, il povero ramarro è svenuto, e viene adagiato su una barella di carta igienica, i gatti sono stati chiusi in un’altra stanza
ramarro (6) (Medium)
nella fase di rilascio in giardino il ramarro si attacca saldamente coi denti alla carta igienica sua unica salvezza… momento drammatico

ramarro (3) (Medium)

ramarro (5) (Medium)
Senza coda, a digiuno da giorni, paralizzato dal terrore, il ramarro è ancora vivo! operazione compiuta… resta da spiegare ai gatti che il giochino non c’è più… continueranno a cercarlo per ore….

 

Fioritura sulla montagna lucente

E’ piena fioritura sulla montagna lucente.

Salirò lassù per raccogliere ogni fiore.

Ti porterò cestini colmi di colori e di profumi.

Intreccerò ghirlande e origami intorno al tuo corpo nudo

per poi dolcemente sfogliarti.

Tu sarai la mia fioritura ed io la tua montagna lucente.


“fioritura sulla montagna lucente” e’ il nome di una peonia
(foto di DeltaWorks)

Passeggiata (J. Saramago)

 

polvere

Nei paesaggi esteriori mi distraggo

dalle pareti interiori che si dispongono

in buche, labirinti e trappole per topi.

Sotto al cielo libero mi abbaglio e cado

di verde il sole e gli uccelli compongono per me

questa polvere in una pietra di luce.

 

da Le poesie possibili

iotraducosaramago

(foto da pixabay)

Una merceria

Una merceria al mercato coperto di Penedo, (Alagoas, Brasil),

31 gennaio 2007

Foto di Grande Luce

Figlio, vorrei … alla radio di Dora

https://www.spreaker.com/episode/13328579

grazie a Dora per aver scelto la mia poesia per la puntata alla sua radio e  grazie a Lorenzo per la declamazione da brivido!

Tutta la puntata è fantastica… con poesie una più bella dell’altra. Grazie a Dora per il suo lavoro e la dedizione, la sensibilità e la cura che in esso pone…

Leggete Dora

https://newsdoramillaci.wordpress.com/

e ascoltate la sua radio

Figlio vorrei al minuto 4,39.

 

Quindici di agosto

(Dedicata ad un vecchio
amore finlandese) 
Dirsi addio il quindici di agosto eben piu triste del venticinque dicembre, senza neppure quelle quattro capriole di fumo nel caminetto; il canto assordante delle cicale assedia il mio cuore che annega nel blu tra i colorati e chiassosi festeggiamenti; 

brucia piano il mio insensato amore nella notte accecata da un fuoco pirotecnico che disegna un rosso cuore

Una lacrima

Ho rinunciato ad essere madre,

che madre non è quella che pensa,

madre è quella che fa,

ho rinunciato a portarti in grembo,

ho rinunciato a guardarti dormire,

ho rinunciato a rimproverarti pur amandoti di più,

ho rinunciato a pensarti

perché madre è quella che fa,

non quella che pensa,

e di tutto questo pensiero

resta una lacrima

che non fa di me una madre

 

 Cattivo potatore

cattivo-potatore

 

Hai potato il tuo albero a colpi di lama e di scure:

hai sfrondato l’ampia chioma, riparo della tua estate;

hai svettato l’elegante cima,

che resisteva fiera al freddo vento d’inverno;

hai reciso i giovani rami, di cui esso si adornava in primavera;

hai buttato i generosi frutti che ti donava in autunno;

hai rovesciato in aria le poderose radici che scavarono la roccia;

infine del tronco nudo,

tu , cattivo potatore,

hai fatto pezzi di legna,

in cui ogni goccia di resina è un coagulo di pianto,

secca e asciutta, sarà legna da bruciare

e calore ti darà,

arderà l’anima dell’albero,

sicuro di esserti ancora utile.

Tu, cattivo potatore,

non vedrai più api sui profumati fiori,

né sentirai cinguettio di uccellini tra i rami,

né sorprenderai cicale cantare nella corteccia,

né vedrai topolini cibarsi delle bacche,

né sentirai il vento tremare tra la chioma,

né avrai gioia dei teneri nidi tra le foglie,

né sentirai le radici fremere d’amore nella terra,

né avvertirai lo scorrere vibrante della linfa;

tu, cattivo potatore,

spargerai l’ultima sua spenta cenere sul roseto

e una nuova rosa ti pungerà

nell’assenza amputata del tuo albero.

Amor di carta

narrative-794978_640

Amor di carta

tagliente come un foglio,

sottile come un sogno,

carta straccia,

voli via nel vento,

amor che non esisti,

eppur mi ferisci…

(foto di Comfreak)

Petali sgualciti

 

petali sgualciti

Ho aspettato

ho trepidato

ho sussultato

per vedere il tuo fiore aprirsi…

Nell’attesa

l’ho colorato

di rosso come amore

di viola come incondizionato

di blu come infinito…

Erano solo petali sgualciti

che si disfano alle prime gocce di pioggia

o per la tenerezza di una farfalla

che vi si posa lieve

o per lo spavento di un soffio di vento

o per l’abbraccio delicato di un pensiero…

 

Il fuoco dell’addio

fuoco-delladdio

Quando si sigilla il coperchio a fuoco

è quello il momento dell’addio

allora si esce nel corridoio o all’esterno

in attesa dell’ultimo viaggio del feretro,

si piange ancora, si consola ancora,

io rimango dentro a guardare il fuoco

che sigilla per sempre l’ addio

Un figlio mancava…

Il freddo restava fuori,

la sera rientrando a casa,

mi spogliavo di tutto,

avevo due gatti e un amore

a scaldarmi,

e una finestra grande,

come un quadro,

da cui guardare attraverso

tutta la vita che restava fuori

nel giardino delle stagioni immobili:

foglie cadute,

neve sui rami,

primule ed erba secca,

l’altalena era vuota,

un figlio mancava…

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Misteryously🕸

Ogni cosa al suo non posto

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Survival Through Faith

Creative Writing, Poetry, Short Stories, Quotes

The blower daughter

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l'immagine di un'idea. T. Terzani

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Relax In The Word

Narcissism Simplified

Downtobaker

Voce del verbo leggere.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

J.R.R. TOLKIEN

Esplorando il mondo di Tolkien

Audiofiabe per bambini

Fiabe tradizionali e inedite lette da Walter Donegà

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

narcsite.wordpress.com/

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

DEBORA MACCHI

una Fotografa in Viaggio

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.