Io sono spenta.

Mi manchi tantissimo. Nonostante e comunque.Eri il mio tutto.Eri quel pensiero buono e dolce, quando tutto intorno era buio.Senza te tutto è spento. Io sono spenta, senza vita.

Sogno di Danimarca

Forse un giorno io e te Andremo in Danimarca

Che importa se è solo un sogno?
Voleremo su una nuvola d’arcobaleno
Con un volo di passaggio degli aironi
Forse un giorno io e te
Ci incontreremo al di là di un sogno
In un giallo di Danimarca
In un profumo turchino di ciclamino
E in un cielo color gelsomino
Forse un giorno io e te
Andremo in Danimarca
Che importa se è solo un sogno…

Comprensione e perdono

Il mondo non fa per me e io non faccio per il mondo.Il mondo sarà sempre più solo e sempre meno inclusivo se non c’è vera amicizia e vera comprensione e capacità di perdono e di ascolto tra quelli che si chiamano e si chiamavano amici.

Se tu …

Se tu potessi leggermi ti direi che sono profondamente dispiaciuta per tutto questo male che ci è venuto, il dolore fa brutti scherzi, il dolore fa impazzire, comunque io ti chiedevo di avere un posticino nella tua vita reale, solo un piccolo posticino, io non so cosa hai compreso, non volevo niente altro. Riconosco che avevi ragione tu e ti chiedo perdono.

Io sono qui. Come sempre.

Se tu leggessi ti direi che ti voglio un bene immenso.

Nel vuoto

Sterilità di una vita senza senso.

Sterilità di una vita senza amore.

Niente aspetta niente in nessun luogo.

Nessuno aspetta nessuno in nessun dove.

Siamo solo sassi gettati nel vuoto

manciata di polvere nella nebbia

La mia strada è solitudine

Avrei voluto anche io un amore grande come l’universo.

Ma la mia strada è fatta di polvere di solitudine e le stelle le vedo nelle pozzanghere, occhi di cielo, preghiere inascoltate, inganni del cuore, solitudine che mi osservi, luna sterile, grembo vuoto, strada di polvere e fango.

La mia strada è solitudine.

Che amico è?

Un amico vero non è geloso della vita dell’amico, vorrebbe solo un posticino nella vita dell’altro. Altrimenti che amico è?

Il tempo di un caffè e il tempo dell’amicizia

Oggi su instagram ho visto le foto di una mia carissima amica straniera che si trova a Bologna, io abito ad appena 60 km da Bologna. Non pretendo che mi venga a trovare. Non chiedo a nessuno ciò che non può darmi. Anche se a volte non mi sembra di chiedere troppo. O forse un po’ di sincerità o di vera amicizia è chiedere troppo? Insomma… avrebbe potuto comunicarmi che si trovava a Bologna e io sarei andata a Bologna anche solo per il tempo di un caffè, il tempo di un abbraccio sincero, il tempo di un breve saluto. Un anno e mezzo fa un mio amico mi disse sarebbe venuto da Milano a Rimini a partecipare ad un convegno. E Rimini dista mezz’ora d’auto da casa mia. Allora gli chiesi se potevo andare a salutarlo a Rimini, solo per il tempo di un caffè, il tempo per un breve saluto, mai lo avrei disturbato chiedendogli cose impossibili, tipo venire a casa nostra qui a Castrocaro, mai lo avrei disturbato in alcun modo perché veniva per lavoro. Insomma, cosa mi rispose? Neppure mi rispose. Dite che avevo chiesto troppo? Il tempo di un caffè o la sincerità dell’amicizia? Ho chiesto troppo? Sono dunque io quella che sbaglia? Quella che chiede troppo?

Favola

Bastava sentire la tua voce al telefono ed io tornavo a credere alla bella favola che tu fossi buono e che tutto il mondo potesse diventarlo.

A che serve?

A che serve avere tanta bellezza interiore se non si ha nessuno a cui donarla?

Se non si ha un figlio a cui regalarla?

Ho perso l’anima

Perché telefonarmi quasi tutti i giorni per poi capire che mi aveva sempre disprezzata? Perché raccontarmi che era solo e non aveva amici e nessuno che lo amava quando non era affatto vero?
Io non ho figli e sentivo molto la mancanza di un figlio e ciò è vero. Io l’ho amato come un figlio perché mi diceva che nessuno lo amava e che non aveva nessuno. Avrei dato tutto per saperlo felice.
L’amicizia non è un gioco crudele. Non è saltare su un campo minato. Non è aver paura di dire la verità. Amicizia è confronto e fiducia.
” non voglio regali per non sentirmi obbligato” mi disse
Io non volevo nulla in cambio. Se non vera amicizia.
Di che gioco crudele si è trattato?
Che senso ha avuto?
L’amicizia è una cosa seria.
Non restano neppure i ricordi perché alla luce di quanto accaduto, nulla era vero.
Resta il silenzio che uccide.
Io sono stata onesta e sincera. Sempre.
Ho cercato di aiutare e ho sbagliato, ma se voi aveste motivo di pensare che un amico voglia suicidarsi, non fareste qualcosa? Anche a costo di fare errori e di agire contro voi stessi? Mi contratto’ una ricercatrice, io ritenni di potermi fidare, e le raccontai ciò che temevo. Invece tutto mi si rivolto’ contro. Nessuno disse una parola in mia difesa. Non fui mai perdonata nonostante i miei tentativi inutili di chiarire tutto in onestà e nonostante io non nascosi nulla. Non ho fatto male alcuno. Mi sono solo preoccupata molto. In questo sta la mia colpa.
Gli domandai cosa era la nostra amicizia. Io amo le cose pure delicate e vere. Non potevo stare in un’amicizia che non fosse sincera. In risposta ebbi il silenzio, la chiusura di tutto, e un feroce disprezzo. Non meritavo questo.
Per la sua felicità mi sarei tagliata un braccio.
Ho cercato di dare affetto vero, oltre me stessa, cercando di comprendere e amare l’incomprensibile.
Ho perso la mia anima.

amicizia #silenzio

Buio infinito

Dolce inganno il tuo,

fu tenera illusione,

che vorrei rivivere,

e tornare a credere

che sei buono e puro,

sei sogno che scompare

al mattino

e buio infinito

nel mio cuore perduto

Falsa primavera d’ottobre

In un giorno come oggi fui felice,

giorno caldo di ottobre,

giorno di sole in cui tutto era tenero e buono,

i fili d’erba, la rugiada, le pigne sul prato, la terra profumata,

e tu , la tua voce, che mi chiamava

con il mio nome al telefono,

in un giorno come oggi fui felice,

oh felicità effimera,

falsa primavera di ottobre!

Assassinio di un cuore

(Dedicata ad una persona di cui mi fidavo e che mi ha fatto male e lo sa)

Mi sono svegliata questa mattina, non sentivo più battere il mio cuore, al posto suo un vuoto nel costato,
Sono andata a guardarmi nello specchio,
Non c’ero io,
C’eri tu che ridevi crudele e assassino,
Nel tuo pugno stringevi il mio cuore grondante di tanto amore senza un senso,
Svenni a terra
Il mio cuore era morto
Nella mia vita vuota
Risuonava soltanto il tuo ghigno selvatico

Verso la Libertà

Piano piano sto ricomponendo i frammenti del puzzle… e la verità sta emergendo sempre più. Ero talmente indebolita da non riuscire a connettere. Sono stata scartata, sottoposta al trattamento del silenzio, sono stata ferita, psicologicamente, quasi a morte, tanto da pensare che il suicidio fosse preferibile a quella morte lenta che mi è stata imposta con il disprezzo e il crudele gioco dello scarto, ho subito l’hoovering maligno, ho avuto calunnie e minacce…Ma sto lentamente emergendo da quella condizione di soffocamento in cui mi hanno scartato. E non era la prima volta, ma la terza. Sto aprendo gli occhi grazie alla conoscenza e presto tutti i pezzettini del puzzle andranno a posto e vedrò la verità e avrà inizio la Libertà.

A costo di molto dolore…

Ma sto andando verso la Libertà

Sprecato

Avevo tempo,

L’ avrei dedicato a te;
Avevo amore,
L’ avrei dato a te;
Avevo un cuore
per sentire la tua anima;
Avevo occhi per ammirarti;
Avevo sorrisi da donarti;
Avevo lacrime da piangere
Al posto tuo;
Avevo fiori tra le braccia
E rose con le spine
Per pungere le mie mani
Con il tuo dolore;
Avevo un sogno
Da amare
E l’ho sprecato
Come tutto il resto
della mia vita.
Senza te.

Il solco che l’amore lascia nel cuore

“Che sia l’amore tutto ciò che esiste
É ciò che noi sappiamo dell’amore;
E può bastare che il suo peso sia
Uguale al solco che lascia nel cuore.” Emily Dickinson
Ecco un post molto vero ed onesto scritto da un narcisista consapevole. È interessante leggere come l’amore sia quella cosa che ci è stata insegnata, nel bene o nel male, fin da piccoli. Una sorta di imprinting emozionale.L’amore è ciò che noi sappiamo dell’amore, scriveva E. D.L’amore è  ciò che abbiamo appreso.Leggete fino alla fine e poi aggiungete le vostre considerazioni.L’amore è la speranza di essere amatiL’amore è un abbraccio negatoL’amore è ubbidienzaL’amore è  essere buoniL’amore è dare fiducia ma essere abbandonatiL’amore è essere respintiL’amore è sofferenzaL’amore è solitudine
https://conoscereilnarcisista.com/2019/08/14/lamore-e-un-concetto-appreso-2

Violenza

Questa l’ultima mail che ho ricevuto da un amico a cui volevo molto bene e a cui sono stata vicina in momenti difficili e al quale chiedevo chiarimenti in merito ad una questione. Pur non recriminando niente, penso che non ci si comporti in questo modo: quando le persone non servono più non si buttano nella pattumiera e non si getta loro addosso schifezza. Questa si chiama violenza.
“Allora non hai mica capito. I messaggi vanno nello spam, ricevo notifiche una volta a Settimana. Se io ricevo ancora UN SOLO tuo messaggio, io giuro che ti segnalo alla polizia postale per stalking, perché questo è ciò di cui si sta parlando, e non te ne rendi conto. Tu credi che io scherzi, ma io lo faccio davvero. Uno solo ancora e io vado dalla polizia postale”

Il tuo blu è nero

Nero che è  blu senza riflesso

Nero che è  blu che inghiotte

Nero blu che è notte buia senza stelle

Nero come il tuo cuore blu, senza emozioni

Nero come la strada blu che ti porta via

Nero l’opaco mantello blu dietro al quale ti celi

Nero come la mia disperazione senza vie d’uscita verso il blu

Sogno impossibile

Vorrei tanto che il tuo cuore tornasse buono e puro come quello di un bambino, 

Vorrei tanto che la tua voce pronunciasse ancora il mio nome come una volta, 

Vorrei tanto che questi fili aggrovigliati che ci uniscono divenissero polvere innamorata di stelle,

Vorrei tanto tu tornassi,

Vorrei tanto chiamarti Amore

Vorrei incontrarti

Vorrei incontrarti per l’ultima volta

oppure per la prima volta,

vorrei riavvolgere il tempo e riportarti bambino

e ritrovare la tua anima intatta e pulita,

vorrei abbracciarla e dirle che non è sola,

vorrei tenere la tua mano di bambino

per poi lasciarti danzare da solo,

e guardarti per l’ultima volta

mentre te ne vai

o incontrarti di nuovo ,

come se fosse la prima volta

Porzione di tempo considerevole e necessaria

Qual è quella porzione di tempo considerevole e necessaria

Un anno

Un mese

Un giorno

Un’ora

Un minuto

Un secondo

O forse mai o forse sempre

Per non percepire più il ricordo di te

Per non sentire la precisione di quel bisturi che mi affonda senza fiato al fondo

Per illuminare il velo nero che mi avvolge

Per il ritrovare il tuo cuore bambino sorridente

E toccarlo con le mie dita innocenti

Qual è quella porzione di tempo considerevole e necessaria? 

Pensando a te di Silvana Stremiz

E’ bellissima….

Ho creduto in sogni impossibili
abbracciato dimensioni sconosciute.
Ho sentito vibrare l’anima
e fermarsi il cuore, pensando a te.

Ho contato ore che ci separavano
ma che non ci appartenevano
sperando di trovarci uniti,
abbracciati ad un attimo fatto di noi.

Ho ascoltato il tuo immenso
per poi trovare niente
costruendo castelli di sabbia
mi sono infangata tra le onde del mare,
che tutto ha travolto e tutto si è ripreso.

Ed ora raccolgo frammenti
di ciò che speravo, di ciò in cui ho creduto
di ciò che poteva essere
di ciò che avrei voluto fosse.

Anche solo per un attimo
per un solo istante
per sentire i suoni della tua anima,
ne sarebbe valsa la pena.

Avrei voluto incrociare il tuo sguardo
passarti le mani fra i capelli
sentire l’odore della tua pelle
amarti, anche solo per un’ora.
Perché sarebbe stato amore
puro, limpido, cristallino
prezioso e forte come un diamante.
Un amore che nessuna
tempesta avrebbe spezzato.

Silvana Stremiz

Prendo consapevolezza

1) io sono più forte del mio dolore

2) non ho bisogno di nessuno, sono già completa

3) posso farcela

4) ho me stessa

5) mi concentro su di me

6) ricerco la chiarezza a costo di farmi male

7) mi allontamo da situazioni che non mi sembrano buone

8) vado verso la luce

9) sono fatta di luce e di tanti colori

10) sono amore puro

Cerco ma non trovo

Cerco di trovare o anche di sognare un finale diverso a questa storia ma non la trovo. Forse non c’è. Il silenzio ferisce. Le cose non espresse scavano solchi, la paura prevale, la realtà schiaccia.

L’ombra della Luce

Non mi abbandonare mai

Perché le gioie del più profondo affetto

O dei più lievi aneliti del cuore

Sono solo l’ombra della luce

Franco Battiato

Porte chiuse all’anima

Mi trovo davanti a tutte porte chiuse. Provo a bussare, attendo, nessuno apre. Cresce la mia impazienza, che via via diventa disperazione e poi terrore misto ad infinita tristezza. Non c’è nessuno dietro a quelle porte. Ne graffio una a forza di lacrime, di fronte ad un‘altra imploro pietà, un’altra la maledico, ad un’altra chiedo perdono anche se ignoro il motivo della mia prigionia. Tutte le porte restano serrate a fissarmi mute e inscardinabili. Sento un ghigno crudele risuonare dentro alla mia mente, non mio, e la mia anima cade esausta e spenta davanti a quelle porte

Cosa rimane?

Ci sono strade così lunghe, tanto lunghe che non finiscono più?

e ci sono cuori che amano per sempre e ci sono anime che sognano viaggi che non si concludono, e ci sono scarpe che non si consumano mai, e ci sono idee che sopravvivono per sempre, e ci sono amori che non finiscono mai, e ci sono amicizie così grande che sfidano le distanze , e ci sono oceani che non possano essere navigati e ci sono cieli e pianeti e stelle e galassie senza fine?

e che cosa rimane alla fine di un viaggio, di una storia d’amore, alla fine di una vita?

Lasciare andare

Ci sono viaggi da cui si può tornare indietro a casa, altri no, che non puoi neppure voltarmi a ricordare perché non c’è rimasto più niente e i ricordi ti farebbero a pezzi. Questo è uno di quei viaggi che non puoi voltarti indietro, che devi lasciare andare. Perché alla fine è proprio così… amare è un viaggio senza ritorno, in cui si impara, duramente, a lasciare andare chi amiamo

Il peso del vuoto

D’improvviso

ha smesso di piovere

e ho sentito

solo il silenzio

e ho sentito il peso

del vuoto

quasi leggero

quasi insopportabile

quasi presente

quasi tutto

La sincerità

La sincerità ha un prezzo altissimo e si paga cara ma è l’unico modo per arrivare alla libertà ed io non posso rinunciare ad essere chiara e sincera con me stessa e con gli altri. Oggi la pago cara. Ma non posso rinunciarvi, qualsiasi sia il prezzo, a costo di farmi male

Tutto questo tempo

Tutto questo tempo

Sono io

È tutta la vita mia

Che oggi arriva

A rendermi grazia

È il dono della mia vita

Questa vita è un dono solo mio

Miele selvaggio

Dove sei arcobaleno…

Che cosa fai?

Miele selvaggio,

Che cosa fai nel cuore mio

Quando ti sogno

Tra il nulla e l’addio? Zucchero

Se ti capita, fai che sia tutto diverso (Zucchero)

Vorrei andare in un posto in cui madri e figli si scelgono per amore e non per forza. Vorrei andare in un posto in cui non si giudica l’amore e non lo si chiama malato e non lo si offende.

Vorrei andare in un posto in cui l’amore è vero per davvero e non viene umiliato perché è diverso

Vorrei andare in un posto

Ma esiste solo nel mio cuore

Notte che

Notte che non dormi

notte di sudore amaro

notte di lacrime

notte di baci

notte di attese

notte che preghi

notte che speri

notte di sogni

notte che non dormi

E’ silenzio

è silenzio questo amore:

le parole si fanno petali

stretti stretti in un bocciolo di rosa

che non vuole aprirsi

è silenzio questo amore

nel calice stellato di un fiore

è silenzio questo amore

nel segreto del mio cuore

Amo amarti

Ti amo nelle chiare mattine d’inverno, quando tutto è buio e freddo,

Ti amo nelle notti stellate d’estate, nei campi tra grilli e cicale

Ti amo nella gemma che si fa foglia, nel seme che nasce ostinato, nel germoglio che sarà quercia

Ti amo nelle piccole cose, come coccinelle o gocce di rugiada

Ti amo nel tuo sorriso, nella tua voce, nella tua caparbietà e nella tua dolcezza

Amo amarti nei giorni in cui mi sento persa, in quelli in cui sono allegra, in quelli in cui sono triste, in quelli in cui non vedo un senso…

Amo amarti perché sei il colore della mia essenza, perché grazia e bellezza alla mia esistenza

Amo amarti anche se non esisti

Senza

Mi chiedo spesso cosa sia

questa vita mia…

questione di tempo,

una manciata di anni,

un flusso di tempo,

un fiume di pensieri,

un grumo di emozioni,

iato dell’universo,

polvere di stelle collassate,

e mi chiedo a cosa serve

sentire questo tempo

che corrode e che finisce

senza

che io abbia trovato

il mio senso

Sognare

Se si potesse almeno sognare la vita che non si vive di giorno, almeno il risveglio sarebbe meno amaro

Origami d’amore … in scatola

Origami d’amore … in scatola

ioinviaggiodue

Cosa hanno a che vedere un pinocchio di legno, una bambolina di pezza, un angelo di vetro, un nido, un campanello, una coroncina di spine con un libro fatto a mano?

Tutto e niente…

Un pensiero, un’idea, un sentimento diventano parola e si fanno poesia, e poi le parole si trasferiscono su un foglio diventando segni grafici, e poi nasce un libro che è un oggetto fisico di carta capace di veicolare pensieri ed emozioni.

Ma ancora non è abbastanza.

La poesia vuole trasformarsi in un oggetto concreto, vuole farsi materia, dalla carta vuole strapparsi fuori e diventare cose che si possono toccare: un nido intessuto con fatica e amore, di fango e rametti, un pinocchio di legno con il suo cappellino di carta, una bambola da vestire con un origami, l’angelo di vetro e stelle per ricordarci che la materia è fatta di polvere di stelle come lo siamo…

View original post 304 altre parole

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Misteryously🕸

Ogni cosa al suo non posto

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Survival Through Faith

Creative Writing, Poetry, Short Stories, Quotes

The blower daughter

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l'immagine di un'idea. T. Terzani

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Relax In The Word

Narcissism Simplified

Downtobaker

Voce del verbo leggere.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

J.R.R. TOLKIEN

Esplorando il mondo di Tolkien

Audiofiabe per bambini

Fiabe tradizionali e inedite lette da Walter Donegà

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

narcsite.wordpress.com/

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

DEBORA MACCHI

una Fotografa in Viaggio

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.