E’ silenzio

è silenzio questo amore:

le parole si fanno petali

stretti stretti in un bocciolo di rosa

che non vuole aprirsi

è silenzio questo amore

nel calice stellato di un fiore

è silenzio questo amore

nel segreto del mio cuore

Annunci

Un altro sapore

L’inverno aveva un altro sapore,

un sapore di casa,

di te e di me:

una finestra sul giardino,

un pettirosso sul davanzale,

due gatti,

la passeggiata al lungofiume,

un cuore disegnato sulla neve con le nostre iniziali,

un divano dove dormire, stretti stretti,

tra le fusa dei gatti e la quiete domenicale,

e poi svegliarci nella notte per ascoltare i nostri respiri,

e poi riaddormentarci dopo l’amore,

mentre la neve riempiva il giardino,

l’inverno aveva un altro sapore,

di te e di me

Amavo te

Amavo una volpina blu

ed è scappata via

Amavo una stella quadrata

ed è caduta giù

Amavo un angelo cherubino

ed è volato su

Amavo te

e non ci sei più

Lucciole e luna

Le lucciole scendevano a mare,

mentre la luna faceva innamorare il bosco.

Gli ulivi chinavano la chioma

per assorbire quella luce,

 le pietre rilucevano come perle di una collana

mentre le lucciole scendevano a mare,

ingannate dal battito di un faro

Al limite di un sogno

blue-gate-1725791_640 Kdsphotos

Mi fermai al limite del cancello,

fu allora che ti vidi,

intento e assorto nel giardino e nei tuoi pensieri,

restai a lungo ad osservarti

finché non ti accorsi di me,

fosti sorpreso

non era previsto il mio incontro

ma in qualche modo era atteso,

mi apristi,

varcai quel limite,

le parole furono poche e sconnesse,

per noi parlarono gli occhi e le mani e le labbra

e al risveglio conservai un dolce sapore di te,

ti avevo incontrato al limite di un sogno

(foto di Kdsphotos su Pixabay)

Tu non sei

amazing-736888_640

Tu non sei emozionante, tu sei le Emozioni.

Tu non sei sensibile, tu sei la Sensibilità.

Tu non sei delicato, tu sei la Delicatezza.

Tu non sei gentile, tu sei la Gentilezza

tu non sei spaventato, tu sei la Paura.

Tu non sei ansioso, tu sei l’Ansia.

Tu non sei buono, tu sei la Bontà.

Tu non sei tenero, tu sei la Tenerezza.

Tu non sei lacrime, tu sei il Pianto.

Tu non sei musicista, tu sei la Musica.

Tu non ami, tu sei l’Amore.

E per tutto ciò tu non sei poeta, tu sei la Poesia.

Poesia è…

Poesia è…

Quando respiro un momento di te

Quando ascolto un attimo di me

E mi incanto in un suono

Che parla di me

E mi perdo in parole

Che raccontano di te

Poesia è

Alfabeto d’amore

Incontro d’anima

Ascolto del vento

Farsi culla del mondo attraverso te

Disgela il cuore

daisy-1336175_1280

Disgela il cuore

nell’urto di un’emozione,

rotola il cuore

nello sconquasso del temporale,

precipita il cuore nel silenzio di una stella che muore,

inciampa il cuore nello scalpiccio di un fiore che sboccia,

sussulta il cuore nel frastuono di un tenero germoglio che spezza la zolla,

trabocca il cuore nella carezza di un sorriso,

si infrange il cuore nel calcolo di un algoritmo,

disgela il cuore

nell’amore per te

Il mio innamorato

Il mio innamorato ama le stelle

il mio innamorato ama i numeri e le cose piccole piccole

tra i capelli ha frammenti di stelle

e negli occhi ha pagliuzze d’infinito

e sulla bocca tiene un fiore rosso stupendo

io vorrei scrivergli

parole d’amore che possa capire

vorrei scrivergli poesie

che sappiano toccare il suo cuore, lontano,

ma resto sempre senza parole

e ho scritto poesie

e nessuna è abbastanza per lui

il mio innamorato ama l’infinito

e io amo lui

Ho percorso

Tra noi non fu mai amore,

così come si intende tra uomo e donna,

no:

mai ti toccai,

mai ti baciai,

eppure è come se ti avessi amato infinite volte

in un non luogo , in un non tempo

dal sapore d’eternità

ho percorso con le parole ogni centimetro della tua pelle

ho percorso con i sogni ogni centimetro della tua anima

ho percorso le vie del tuo sorriso e

le ho lavate con tutte le lacrime del mio pianto,

ho percorso le strade del tuo cuore

per giungere al mio,

infine,

felice.

 

 

 

 

Infine… la luna

 

mare-luna

Giungemmo, infine, in cima al monte:

la luna stava ai nostri piedi,

ci amammo come mai…

il mare si agitava sotto di noi,

prima in tempesta,

poi si fece acqua di fonte,

tranquilla, dolce,

noi riposammo nella pace dei nostri respiri,

infine, scendemmo dal monte:

la luna era alta sopra ai nostri capi

 

https://www.spreaker.com/episode/13975286

Il mio cuore si fa gemma

marigold-1503876_640

Ti lascio andare,

amore,

ma non lascio andare il mio cuore,

se lo facessi morirei come foglia

che abbandona l’albero e non può farvi ritorno.

Il mio cuore si fa gemma

al gelo del tuo inverno,

basterà un tuo sorriso

per farlo rifiorire di speranza…

(foto di Myriams_foto)

Addio è

airport-1028243_640

Addio

è una soave piccola

dolce piana parola,

il saluto del non ritorno,

delle veglie funebri,

di un treno che parte all’alba,

di un aereo che si stacca da un continente all’altro,

di una tristezza che non ha più lacrime.

Addio come

le acque calme e piane di un lago

dopo la tempesta.

Addio e riposa in pace

gentile amore di nulla!

§§§

Farewell

is a gentle sweet little plain word,

the greeting of no return,

death’s wakes,

a train leaving at dawn,

an aircraft that is detached from one continent to another,

a sadness that has no more tears.

Farewell as the flat waters of a lake

after the storm.

Farewell rest in peace

kind love of nothing!

Quel tempo

sunrise-173381_1280

Io voglio un non tempo per dimenticarti,

io voglio un non tempo per attenuare il dolore della tua assenza,

io voglio un non tempo che mi riporti a te,

io voglio un non tempo che vada all’incontrario

o all’impossibile,

io voglio quel tempo per riaverti qui,

io voglio quel tempo del ritorno,

quello del perdono,

quello della comprensione,

quello dell’Amore

Invece del tuo sorriso, io resto in compagnia del tuo dolore,

invece della tua voce io resto in compagnia delle tue lettere,

invece del tuo abbraccio io resto in compagnia di ricordi stretti al cuore

io voglio il non tempo del ritorno,

mi addormento sperando che sia domani quel tempo

(foto di JDmcginley da pixabay)

I tuoi colori

Vorrei essere il giallo del sole che ti illumina,

il verde smeraldo della tua curiosa intelligenza,

il turchese del mare della tua quiete,

il rosso del tuo sangue,

il viola delle tue emozioni,

il colore del fiore bianco sul tuo comodino,

il rosa della tua alba più delicata,

il blu che silenzioso ti avvolge

vorrei essere il melograno sulle tue labbra,

il color del grano dei tuoi capelli,

la madreperla della tua pelle,

e il colore d’infinito dei tuoi occhi,

….

vorrei essere i tuoi colori

e dipingerti come un quadro

 

 

 

Fragile argilla

 

clay-690404_1280

Ho fatto il calco del mio cuore

modellando fresca argilla

per frenarne i battiti

e  tenere sottovuoto le emozioni,

ne ho ricoperto il cuore,

si è sfaldata

tenera argilla,

fragile costruzione,

nel vuoto di te

(foto di Unsplash da pixabay)

Petali sgualciti

 

petali sgualciti

Ho aspettato

ho trepidato

ho sussultato

per vedere il tuo fiore aprirsi…

Nell’attesa

l’ho colorato

di rosso come amore

di viola come incondizionato

di blu come infinito…

Erano solo petali sgualciti

che si disfano alle prime gocce di pioggia

o per la tenerezza di una farfalla

che vi si posa lieve

o per lo spavento di un soffio di vento

o per l’abbraccio delicato di un pensiero…

 

Briciole d’amore

Lastricherò il sentiero di sogni e di speranza

in modo che tu possa ritrovarlo,

lascerò poesie attaccate ai rami

e piccole lanterne e fontane,

e conchiglie se mai tu avessi nostalgia del mare,

e stelle se mai tu avessi nostalgia del cielo

e briciole d’amore

se mai tu avessi nostalgia di me

kumamoto-1824324_640

(foto di DeltaWorks)

Mi aspetta un carrubo

Mi aspetta un carrubo,

per l’eternità

io dormirò tra le sue radici

come tra le braccia di un amato,

la pace porterà il vento dal mare la notte,

e il giorno sarà di sole e di turchese,

e del silenzio stellato tra le sue fronde

io ancora mi meraviglierò

Lama fredda

 

mare-luna

La luna scava dentro al mio cuore,

il suo corpo è bianco e freddo ,

la luna punta a fondo nei miei  occhi,

il suo corpo è freddo e bianco,

la sua luce è penetrante,

lama fredda sul mio cuore

Autoritratto nella metro

metro-1807913_1280

Nel vagone della metro

osservo me stessa nel riflesso opaco del finestrino,

mi vedo con tutta la mia vita che mi porto dietro,

mi guardo ora che sto per arrivare da te,

quanta strada che ho fatto e che rifarei per arrivare fino a te,

mi avvolgo nello scialle quasi a proteggermi,

vedo una donna matura,

vedo una donna bella,

vedo una donna forte e fragile,

vedo una donna emozionata e felice,

perché tra poco io incontro te,

 

mi stringo nello scialle,

tengo nel cuore il mio segreto,

una promessa di sorriso,

una promessa di estate,

una promessa di rose,

nella metro dell’inverno,

mi raggomitolo nello scialle

contro il freddo dell’amore.

Cuore di latta

Ferite da nulla per un amore inesistente, non adatte al nobil oro del kintsugi,  non all’argento della Luna, semmai fatte per l’umile latta, battuta e ribattuta, rappezzata alla meglio: ferite da nulla, non pietre preziose, non perle ma schegge di vetro, non eleganti peonie ma inutuli fiori di pruno, non un amore vero ma una parvenza, appena un’ombra, un’illusione quanto basta per un cuore di latta.

No, non mi manchi.

petalo-rosa

Amore,

mi chiedi se mi manchi?

No. Non mi manchi.

Non puoi mancarmi,

mai,

perché

sei sempre con me

petalo con petalo

sulla rosa del mio cuore

Goccia e cascata

yellowstone-national-park-1760502_640

Irrompesti nel mio cuore

come fiume che straripa,

come diga che tracima,

come incontenibile amore,

sei goccia che fa traboccare il mio piccolo vaso

e sei cascata che lo trascina via porta via

(foto da pixabay)

I treni se ne vanno di notte

(Dedicata a un lontano amore finlandese)

I treni se ne vanno di notte, quando gli addii sono piu’ soffici e morbidi e salutarsi e’ come darsi la buona notte…

Un treno che parte nella notte…

non un grido,

non un pianto,

un bacio solo,

quel sentirsi ancora vicini ma gia’ lontani,

e un unico silenzio:

il cupo fischio del treno che si perde nel buio…

Amore sii miserircordioso…

Amore sii gentile,

Non ho braccia per proteggerti;

Amore sii dolce,

Non ho mani per accarezzarti;

Amore sii tenero,

Non ho lingua per assaporarti;

Amore sii delicato,

Non ho labbra per deliziarti.

Ascoltami ora, sii clemente:

Stenderò un manto di stelle per proteggerti,

tesserò una tela per raccogliere la rugiada di cui potrai godere,

soffierò una brezza leggera per sfiorare il tuo viso

e asciugare le tue lacrime,

appoggerò una piuma sul tuo cuore

per farti avvertire sottile nostalgia di me.

Amore sii misericordioso:

amami.

Via Lattea

milky-way-1776412_1280

Il tramonto è finito in una coreografia di fuoco,

le nuvole, angeli ribelli, si inseguivano controcorrente al sole,

il cielo oscuro è ora un incrocio confuso di stelle e nuvole,

polvere innamorata,

frammenti di perse comete,

assiderati pianeti ,

desolati satelliti,

percorrerò questa  tortuosa via lattea

fino alla stazione del tuo cuore

(foto di Skeeze da pixaby)

Questo amore


Questo amore è fatto di sogni, li buttero’ tra le stelle.

Questo amore è fatto di nuvole, le affiderò al vento.

Questo amore è fatto di fiori, li donerò ai poeti.

Questo amore è fatto di lacrime, le verserò nel mare.

Questo amore è fatto di te, ti stringerò tra le mie braccia.

Il tuo silente mistero

metal-713636_1280

Contemplo i tratti delicati e misteriosi del tuo viso

nella foto che mi mandasti,

sembra un ritratto pittorico in stile romantico,

il tuo viso è perfettamente diviso a metà

tra luce ed ombra,

nella soffusa illuminazione del tuo studio

riflessi blu dilagano sui tuoi capelli,

le tue labbra sono chiuse al silenzio,

impenetrabili,

il capo leggermente inclinato di lato,

lo sguardo attento e risoluto,

metà luce, metà ombra

nel tuo viso e nella tua anima,

così sei tu,

un’alternanza di luce ed ombra,

di ombra e luce

tra i riflessi blu del tuo silente mistero.

(foto di Wilhei da pixabay )

Amore?

mare-luna

La luna disse al mare oscuro, vuoi bagnarti nella mia luce, vuoi stare insieme a me fino alla fine di questa notte? il mare era oscuro ed ebbe paura, disse no e si ritirò, la luna allora fece un giardino tra le rocce e le pietre e vi rinchiuse il suo cuore. La luna non seppe mai farsene una ragione di questo rifiuto per questo una sua faccia è rimasta oscura come il mare che non l’ha voluta.

 

I miei colori

color-787251_1280

Ero verde come la libertà,

poi ho amato il rosso e inevitabilmente il blu,

ora sono grigia e azzurra

come questa argilla

con cui rimodello il mio cuore

una scatola vuotata dai contorni viola

da riempire con i nuovi colori

che la Vita mi porterà…

( foto di Robert_C da pixabay )

Barchetta di carta

paper-1644988_1280

L’oceano è un silenzio da attraversare

con una barchetta di carta

e un cuore che sappia stare a galla

(foto di Riteshman da pixabay)

Luna sul monte Kun Lun

La Luna sul monte Kun Lun accarezza, lieve,

il tuo profilo oscuro;

con le mie mani tesso miele

sulla trama fine della tua pelle,

accosto le mie labbra al tuo cuore

per bere un nettare di luna.

“Luna sul monte kun Lun” e’ un nome di peonia

(foto di Skeeze)​

Pensieri blu

Pensieri blu,

naufraghi,

sono satelliti

attorno alla luna


(Foto di DeltaWorks)

“pensieri blu” nome di peonia

Casti fiori di lillà

Scivolai sul dondolo

vicino alle tue labbra

tu soffiasti sopra alle mie,

sorridendo,

mi donasti fiori di lillà,

il tuo bacio fu lieve

come si bacia una bimba,

era un tempo di pace,

di verde quiete, di laghi tranquilli,

e di morbide colline,

tu eri terra di Finlandia,

sole di mezzanotte,

abbraccio sereno,

amore trasparente

nella tiepida estate finlandese,

soffuso colore rosa

nel crepuscolo infinito,

e casti fiori di lillà…

(per H. un amore finlandese nel giorno del suo compleanno)

Circo- Circus

acrobats-1934555_640

Se il mio amore per te fosse un circo

sarei l’equilibrista sul filo delle tue labbra,

sarei la domatrice dei tuoi momenti tristi,

sarei il clown buffo per farti divertire,

sarei la trapezista che si lancia ad occhi chiusi

sicura che le tue mani mi riceveranno

If my love for you were a circus

I would be the equilibrist acting on the edge of your lips,

I would be the tamer of your sad moments,

I would be the funny clown to make you havejoy,

I would be the trapeze artist who jumps eyes closed,

being  sure that your hands will get me

 

(foto di MariaMichelle)

 

Cosa è un fiore?

rosa rossa (Small)

Cosa è un fiore?

Se non un bocciolo di poesia?

E cosa è una poesia?

Se non un fiore da odorare per un istante,

se non un fiore che offro al tuo cuore?

Cadono i petali,

lasciando un ricordo di profumo

e l’inconsistenza di un amore…

Una spina in tasca

guanto di pexels

Tengo una mano in tasca,

e la mano dentro al guanto,

e dentro al guanto

nascondo le mie vene azzurre,

nell’altra tasca tengo una rosa,

la rosa ha una spina

che tiene la mia mano,

senza guanto,

e la tinge di rosso amore

(foto di Pexels)

(ispirazione dalle parole di Dina, vedi post precedente)

L’attesa

C’è chi resta aggrappato all’attesa come fosse la via del ritorno, ma chi torna lo sa; la strada di casa è un passo, un gesto, un modo qualunque per non essere mai chiunque. Criss https://danilocristianrunfolo.wordpress.com/2017/05/31/verso-casa/

 

Ho capito che non basta aspettare,

che se voglio cambiare io devo partire,

allinearmi ai nastri di partenza,

fare quello scatto,

rompere ogni legame

che mi tiene aggrappata al dolore,

per poi ritornare,

nuova,

più forte,

nell’attesa.

(foto di Morzaszum)

Se d’improvviso

Se d’improvviso penso a te,

se d’improvviso accendo la radio

e ascolto il tuo nome,

se d’improvviso apro un libro

e vi leggo il tuo nome,

allora il mio sorriso si accende.

Se penso a te che sorridi a chi hai vicino,

a un fiore o a un bimbo,

a un’equazione di matematica,

a una libellula o a un nuovo amore,

se d’improvviso io penso a te,

allora io voglio credere che sei felice.

Ed io pure sono felice

perché l’amore non è un possesso,

ma è una preghiera di bene,

perché l’amore è gratitudine

per l’esistenza di chi amiamo.

Quella notte, sai …

rome-1791065_1280

Quella notte , sai,

avrei voluto portarti a camminare nella città eterna,

avrei acceso tutte le fontane per te

per farti cantare la dolce melodia dell’acqua,

avrei spento i lampioni e fatto brillare la luna più dolce,

avrei espresso il desiderio che il tuo sogno divenisse reale,

e in segreto avrei chiesto di farne parte,

ti avrei fatto camminare nel silenzio blu,

a lieve passo di danza,

senza far rumore,

senza disturbare i tuoi pensieri,

avremmo attraversato i ponti fino alla luna,

e le tue mani avrebbero danzato sul mio cuore,

e io avrei amato tra le note del tuo pianoforte,

avrei fatto in modo che il giorno non arrivasse,

quella notte, sai,

avrei accarezzato la tua pelle e baciato le tue labbra,

se avessi avuto più coraggio ti avrei preso per mano

a passeggiare nella città eterna…

(foto di designerpoint da pixabay)

Ho dimenticato quanto ti amo

Ho dimenticato di innaffiare il tuo fiore

per sentire il profumo delle rose,

ho dimenticato la tua pelle

per godere del tatto della seta,

ho dimenticato la tua voce

per ascoltare il suono del vento,

ho dimenticato le tue parole

per poter leggere il mare,

ho dimenticato quanto ti amo

per poter amare nuovamente il mondo,

ho dimenticato il tuo nome

per non sentire più questo dolore.

(Nella dimenticanza sta la serenità…)

Il tuo posto nel mondo è qui e ora

Il tuo posto nel mondo

è qui e ora

è ciò che costruisci con le tue mani,

con la tua intelligenza,

con il tuo cuore;

il tuo posto nel mondo

sono i legami che stabilisci,

il tuo posto nel mondo è l’amore che dai

e che ti viene restituito;

il tuo posto nel mondo

è la bellezza del tuo sorriso,

è la gentilezza delle tue azioni,

è la tenerezza delle tue parole;

il tuo posto del mondo

è qui e ora

Silenzi e parole

walk-1046420_640

Avremmo semplicemente camminato insieme,

io madre e tu figlio,

io figlia e tu madre,

io rispettando i tuoi silenzi,

tu rispettando le mie parole,

che le parole  vestono i silenzi

e i silenzi colmano le parole,

avremmo semplicemente camminato insieme,

riversandoci l’un con l’altro

riempiendo i nostri vuoti e i nostri pieni,

complementari, i tuoi silenzi e le mie parole

(foto Arnica Backstrom)

Avrei bisogno di un pensiero solo

<

p style=”text-align:center;”>

<

p style=”text-align:center;”>

Avrei bisogno di te,

e avrei bisogno di te e di me,

e avrei bisogno di noi,

avrei bisogno di un pensiero solo,

lieve come una stella,

soave come un petalo,

leggero come un pensiero,

di te,

di te e di me,

di noi

Tornerai?

Ti tengo,

petalo di rosa,

sopra al mio cuore:

sei sogno di Bene,

sei sogno di Bontà,

sei sogno di Purezza,

mia piccola tenera volpe blu,

sola lassù sulla tua luna,

tornerai,

a passi lievi e leggeri,

ad accarezzare il mio cuore

con tutti i tuoi fiori?

​(Foto di ask9215)

Candido amore

​Sei fiore di pruno dopo la neve, candido amore, affondo le mani tra i tuoi rami colmi di tenerezza per cogliere la purezza del tuo cuore.

(foto di DeltaWorks)

“fiore di pruno dopo la neve” e’ un nome di peonia

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

LUX AREA TOUR

affiliato DreamTrips Trips WorldVentures

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

Tanos andando

Viaggio in sudamerica - Travel blog

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo