Malinconia

Mi manchi molto.

Anche se non posso dirtelo né mai te lo dirò.

Lo scrivo qui.

Poi passa.

Tempo che è trascorso inseguendo il niente.

Sono trascorsi 6 anni da quando l’ho conosciuto. Ho sempre pensato che un giorno avrei incontrato mio figlio, chissà poi perché.

E così mi sono illusa che fosse lui. Cosa è cambiato?

Niente in conclusione: avevo niente prima, avevo niente durante quegli anni che sono stata vicino a Nessuno, e ora ho niente ora che tutto è finito.

Niente è proprio un bel risultato.

Ho 6 anni di più e un’illusione di meno.

L’esperienza con il narcisista è stata devastante. Ti lascia una ferita che stenta a rimarginarsi. Non riesco neppure a spiegarla per quanto è profonda. Ho compreso anche la mia dipendenza affettiva e me ne assumo la responsabilità per quanto mi riguarda e la sto curando, rinunciando a qualsiasi attaccamento umano. Sto nella mia solitudine e basta.

Non ho più sogni, né illusioni, né aspettative, e ciò è positivo, ho ancora paura e incubi notturni, piano piano tutto sfumerà come del resto questi 6 anni senza senso.

Penso solo al mio lavoro e a sopravvivere, come tutti, in questo momento.

E aspetto, aspetto di tornare a stare bene.

Guarda il cielo

Dirti quanto

Mi manchi è impossibile

Dirti quanto ti sogno

È indicibile

Dirti quanto ti amo…

Guarda il cielo

È infinito

L’ora della felicità

Mi telefonava sempre dopo le 13, alle 12,50 il mio cuore già era felice, alle 13 e qualche minuto ero molto felice, e alle 13,30 quando fniva la telefonata ero triste ma già iniziavo ad aspettare il giorno dopo e a sperare. A sperare di risentire la sua voce dolce e delicata come una musica soave.

Ogni giorno la sua voce mutava, non era sempre la stessa, cioè restava soave ma con infinite sfumature che mi facevano pensare ai suoi stati d’animo. Perché non siamo uguali tutti i giorni.

A volte c’erano piccole ombre nella sua voce, altre volte una strana spensieratezza, non so descrivere esattamente. Però era sempre bello sentire la sua voce. Magari non capivo la sua voce tanto ero concentrata sul suono, a cogliere tutte le sfumature,le ombreggiature, e i toni più solari e scherzosi, a volte.

Sentire la sua voce era come tenere la sua mano e accarezzarla lievemente.

Era un tempo sospeso fatto di piccole cose.

Respiravo la sua voce, un poco della sua vita.

Mi illudevo di esserne un poco parte.

Mi manca molto sentire la sua voce.

Era la mia volpe del Piccolo Principe.

Era una cosa talmente bella e delicata che non poteva esistere.

Il perdono

Un piccolo sogno

Avevo immaginato che sarei venuta a conoscere i tuoi fiumi

E a passeggiare con te nei tuoi segreti sentieri

E avrei guardato il mondo con la lente del tuo microscopio

E avremmo guardato i riflessi nelle pozzanghere e osservato le zampette delle coccinelle e i voli delle libellule

Era un piccolo sogno.

Un sogno piccolo.

Sogno inventato

Mi sarebbe bastato

Respirare ogni tanto

Il tuo mondo unico e delicato

E sfiorare il tuo viso d’incanto

Ma questo sogno

Io l’ho solo inventato

E non è mai esistito

Giorni così

Ci sono giorni così

Che la tua mancanza si fa più forte

Passeranno.

Tutto passa. Tutto finisce.

“Siamo polvere innamorata” (Quevedo)

E ritorno a lavorare con la carta e ad inventarmi un mondo tutto mio.

Ora è niente

Io non so cosa ti sia capitato, non voglio più saperlo ma non eri così, tu non lo eri, in ogni modo ti chiedo scusa, io ho esagerato forse ma avevo chiesto una cosa molto semplice, se ero parte della tua vita reale, dal tuo silenzio ho realizzato 1 che mi disprezzavi; 2 che non ero parte della tua vita reale; 3 che non eravamo veri amici come ritenevo erroneamente; 4 che la nostra ” amicizia” non aveva reciprocità; 5 che ti ero stufato di me e che avevi trovato altre persone; 6 che i rapporti virtuali sono comunque falsi; 7 che non ti conosco per davvero; 8 che non vuoi la mia amicizia ; 9 che ero equiparata a un qualsiasi dei tuoi contatti, invece io sono unica come tutti noi lo siamo; 10 che io sono unica e merito rispetto e affetto, (che ho sempre cercato di darti, ho fatto errori, lo riconosco) e non merito, come nessuno merita, il silenzio e il disprezzo che mi hai gettato addosso; 11 che devo amare e rispettare me stessa prima degli altri.

in ogni modo vorrei rispedirti la scultura che ho comprato da te, l’avevo presa per me, non posso più tenerlo e mi dispiace buttarla, così vorrei renderlo.

Mi spiace solo non aver capito prima, avrei chiuso io molto prima perché cerco di essere una persona sincera ed onesta in primis con me stessa e poi soprattutto con gli altri. Se una cosa non va bene o se c’è qualcosa da dire, ho imparato a dirla, tu hai voluto sentire niente.

Ora niente è.

Il nulla

Dopo alla fine di un relazione umana d’amicizia e di affetto profondo con un narcisista cosa rimane? Rimane il nulla più totale. Non hai ricordi perché lui non è mai esistito e perché tutto quello che hai vissuto era solo un palloncino che poi è esploso e non resta nulla. Non so a chi ho voluto bene in questi 5 anni, non so dov’è andata tutta la cura che ho dato, e l’amore offerto si è disintegrato nel giro di pochi minuti, la maschera è caduta e ho visto il suo vero volto. Cioè il nulla

Che peccato

Che peccato l’amore sprecato,

Che peccato i pensieri andati a vuoto

Che peccato il tempo perso a credere in un’illusione

Che peccato tutto sia finito così senza un senso

Che peccato tutto questo amore sprecato

Sogno di Danimarca

Forse un giorno io e te Andremo in Danimarca

Che importa se è solo un sogno?
Voleremo su una nuvola d’arcobaleno
Con un volo di passaggio degli aironi
Forse un giorno io e te
Ci incontreremo al di là di un sogno
In un giallo di Danimarca
In un profumo turchino di ciclamino
E in un cielo color gelsomino
Forse un giorno io e te
Andremo in Danimarca
Che importa se è solo un sogno…

Nel vuoto

Sterilità di una vita senza senso.

Sterilità di una vita senza amore.

Niente aspetta niente in nessun luogo.

Nessuno aspetta nessuno in nessun dove.

Siamo solo sassi gettati nel vuoto

manciata di polvere nella nebbia

La mia strada è solitudine

Avrei voluto anche io un amore grande come l’universo.

Ma la mia strada è fatta di polvere di solitudine e le stelle le vedo nelle pozzanghere, occhi di cielo, preghiere inascoltate, inganni del cuore, solitudine che mi osservi, luna sterile, grembo vuoto, strada di polvere e fango.

La mia strada è solitudine.

Buio infinito

Dolce inganno il tuo,

fu tenera illusione,

che vorrei rivivere,

e tornare a credere

che sei buono e puro,

sei sogno che scompare

al mattino

e buio infinito

nel mio cuore perduto

Verso la Libertà

Piano piano sto ricomponendo i frammenti del puzzle… e la verità sta emergendo sempre più. Ero talmente indebolita da non riuscire a connettere. Sono stata scartata, sottoposta al trattamento del silenzio, sono stata ferita, psicologicamente, quasi a morte, tanto da pensare che il suicidio fosse preferibile a quella morte lenta che mi è stata imposta con il disprezzo e il crudele gioco dello scarto, ho subito l’hoovering maligno, ho avuto calunnie e minacce…Ma sto lentamente emergendo da quella condizione di soffocamento in cui mi hanno scartato. E non era la prima volta, ma la terza. Sto aprendo gli occhi grazie alla conoscenza e presto tutti i pezzettini del puzzle andranno a posto e vedrò la verità e avrà inizio la Libertà.

A costo di molto dolore…

Ma sto andando verso la Libertà

Il tuo blu è nero

Nero che è  blu senza riflesso

Nero che è  blu che inghiotte

Nero blu che è notte buia senza stelle

Nero come il tuo cuore blu, senza emozioni

Nero come la strada blu che ti porta via

Nero l’opaco mantello blu dietro al quale ti celi

Nero come la mia disperazione senza vie d’uscita verso il blu

Prendo consapevolezza

1) io sono più forte del mio dolore

2) non ho bisogno di nessuno, sono già completa

3) posso farcela

4) ho me stessa

5) mi concentro su di me

6) ricerco la chiarezza a costo di farmi male

7) mi allontamo da situazioni che non mi sembrano buone

8) vado verso la luce

9) sono fatta di luce e di tanti colori

10) sono amore puro

Cerco ma non trovo

Cerco di trovare o anche di sognare un finale diverso a questa storia ma non la trovo. Forse non c’è. Il silenzio ferisce. Le cose non espresse scavano solchi, la paura prevale, la realtà schiaccia.

Porte chiuse all’anima

Mi trovo davanti a tutte porte chiuse. Provo a bussare, attendo, nessuno apre. Cresce la mia impazienza, che via via diventa disperazione e poi terrore misto ad infinita tristezza. Non c’è nessuno dietro a quelle porte. Ne graffio una a forza di lacrime, di fronte ad un‘altra imploro pietà, un’altra la maledico, ad un’altra chiedo perdono anche se ignoro il motivo della mia prigionia. Tutte le porte restano serrate a fissarmi mute e inscardinabili. Sento un ghigno crudele risuonare dentro alla mia mente, non mio, e la mia anima cade esausta e spenta davanti a quelle porte

Cosa rimane?

Ci sono strade così lunghe, tanto lunghe che non finiscono più?

e ci sono cuori che amano per sempre e ci sono anime che sognano viaggi che non si concludono, e ci sono scarpe che non si consumano mai, e ci sono idee che sopravvivono per sempre, e ci sono amori che non finiscono mai, e ci sono amicizie così grande che sfidano le distanze , e ci sono oceani che non possano essere navigati e ci sono cieli e pianeti e stelle e galassie senza fine?

e che cosa rimane alla fine di un viaggio, di una storia d’amore, alla fine di una vita?

Lasciare andare

Ci sono viaggi da cui si può tornare indietro a casa, altri no, che non puoi neppure voltarmi a ricordare perché non c’è rimasto più niente e i ricordi ti farebbero a pezzi. Questo è uno di quei viaggi che non puoi voltarti indietro, che devi lasciare andare. Perché alla fine è proprio così… amare è un viaggio senza ritorno, in cui si impara, duramente, a lasciare andare chi amiamo

Tutto questo tempo

Tutto questo tempo

Sono io

È tutta la vita mia

Che oggi arriva

A rendermi grazia

È il dono della mia vita

Questa vita è un dono solo mio

Notte che

Notte che non dormi

notte di sudore amaro

notte di lacrime

notte di baci

notte di attese

notte che preghi

notte che speri

notte di sogni

notte che non dormi

Senza

Mi chiedo spesso cosa sia

questa vita mia…

questione di tempo,

una manciata di anni,

un flusso di tempo,

un fiume di pensieri,

un grumo di emozioni,

iato dell’universo,

polvere di stelle collassate,

e mi chiedo a cosa serve

sentire questo tempo

che corrode e che finisce

senza

che io abbia trovato

il mio senso

Sognare

Se si potesse almeno sognare la vita che non si vive di giorno, almeno il risveglio sarebbe meno amaro

In cammino verso il niente

Ho camminato verso un posto che non si raggiunge in nessun luogo del mondo, altre volte penso che quel posto si trovi dentro di me. Questo cammino a volte è bello ma spesso è pesante, fanno male i piedi e le gambe per tanto cammino che non porta mai a niente

Miracolo

L’ amore è quel miracolo raro che accade ogni tanto. È un dono che va accolto con gratitudine, sempre. Anche se non è corrisposto o ci fa soffrire o ci fa toccare le stelle, l’amore è ciò che di meglio può capitarci.

Farmi albero

Vita,

Vorrei farmi albero per accogliere i tuoi nidi, aspetterei con fiducia le nuove gemme, e lascerei cadere senza rimpianto in autunno le foglie, nel mio tronco ospiterei gechi formiche e cicale, avrei salde radici contro ogni vento e rami armonici per sostenere il dolce peso della neve…

Vita, invece sono solo un arbusto sgraziato piegato dal vento…

Quando

Quando si decide di andare incontro a se stessi, non si sbaglia mai…

La mia nuova me stessa mi sta aspettando!

Ultima lettera

Caro figlio,

Ti amo di infinito Bene. Ma sapere che non ci sei o che non mi vuoi, mi dilania dentro. Un dolore che non mi da tregua. Per questo io così non riesco più a vivere. Per questo devo salutarti. Almeno per un poco.

Ciao

Chiudere la partita con me stessa

A volte non ci sono le risposte ai nostri problemi, non ci sono le soluzioni che vorremmo. Allora dobbiamo trovare l’alternativa, pensare fuori di noi, se non posso cambiare le cose che sono state però… posso trovare la via per uscirne. Ho deciso che voglio chiudere la partita con me stessa.

L’amore è illegale

L’amore è illegale,

L’amore è fuori legge,

L’amore, per sua definizione, non può ubbidere ad alcuna regola,

L’amore è fuori controllo, va contro e oltre a noi stessi

L’amore ci cambia per sempre

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

mattinascente

svegliarsi positivamente

poi ti spiego . . .

Scene Random di Vita Quotidiana.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Storie piccine per adulti rimasti bambini

L'importante è cercare, non importa se si trova o non si trova

INDIGO STARGATE

Il Portale Stellare Indaco

Sarà Perchè Viaggio

UN PUNTO DI VISTA UNICO PER I TUOI VIAGGI

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

Maria's Live Spaces

A piccoli passi, un poco di me

Theodore B. Fox

Le incredibili avventure di un esploratore (quasi) professionista

Lino Fusco Psicologia Psicoterapia

Ansia Depressione Ben-Essere Autostima

I Viaggi di Morgana

Live in the present without time

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Laura Berardi

La vita è un uragano di emozioni

PIATTORANOCCHIO

Piattoranocchio non è solo un blog di ricette! Allieta la tua giornata con storie divertenti e saziati di foto!

Damiano e Margherita Tercon

L'autismo non ci ferma!

Violenza Psicologica

Articoli e riflessioni di una scampata a una relazione violenta.

kintzugi

l'arte di ridare forma alle cose

Uscire dalla dipendenza affettiva

Psicoterapia applicata alla cura della love addiction

THE PRINCESS AND THE AUTISM

"L'amore non conosce barriere. Salta ostacoli, oltrepassa recinzioni, attraversa pareti per arrivare alla sua destinazione, pieno di speranza." - Maya Angelou

I pensierini ritrovati nella mia cartella

Osserva il mondo con gli occhi e lo stupore di un bambino!

Sogna Viaggia Ama

di Veronica Iovino

Papaveri e Pat

«Il papavero mostra un fiore selvaggio e fragile, resistente e singolare, che nessuno ha mai piantato e la cui fiamma percorre i campi come un messaggio.» Marcel Proust

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

Simon Goode

Let's make books...

irughegia

il blog di silvia sitton su abitare collettivo, sharing economy e dintorni

twiggynest

Craft ideas, inspiration and artistic projects

Amore Di Zìa blog

Nel cucito come nella vita: mai dire mai!

Mamma nel Cuore

Percorso, Sensazioni, Scelte di una mamma adottiva

Writing on a green stone

Scrittrice ispirata da sole emozioni

light blue

esprimere le foci interiori per non affogare

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Trial By Fire

Good Versus Evil, Poetry, Quotes, and Creative Writing, Copyright ©BBYCGN

The Blower Daughter

Parto, fotografo e racconto dei miei viaggi

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Narcissistically Speaking

Awareness for Women of Faith

Downtobaker

Voce del verbo leggere.