La via degli asini a Brisighella

Il tempo pare essersi fermato nella via degli asini a Brisighella (RA)

Annunci

Monte Mauro

Un luogo incantato tra Riolo Terme e Brisighella, nel parco della vena del gesso romagnola. Camminando sui cristalli di gesso…

Due cartoline da Brisighella

bri-2

Vista su Brisighella: il santuario del Monticino, la  rocca veneziana, la Torre dell’Orologio dominano la ridente cittadina romagnola da tre colli.

bri-1

il cuore di Brisighella: la via degli Asini o via Naldi

La torre del Marino

 

La torre del Marino si affaccia su una suggestiva area calanchiva ed è circondata da un paesaggio collinare dai profili dolci e morbidi.

Il contrasto tra l’aridità dei calanchi e i coltivi di kiwi e di ulivi delle colline e delle valli avvolge di fascino questa torre semi abbandonata.

Situata nel comune di Brisighella tra Villa Vezzano e Riolo Terme (RA), la torre del Marino fu edificata a scopo difensivo dalla famiglia Naldi nel XV secolo per la sua strategica posizione  sulla valle del Senio, durante la seconda guerra mondiale fu  bersaglio dell’artiglieria tedesca, e oggi è visitabile solo esternamente.

Io l’ho visitata in un assolato pomeriggio di febbraio in un’atmosfera di solitudine e di pace, la torre mi è dapprima apparsa isolata lontana in mezzo alle colline e i calanchi, e poi la mia attenzione è andata alle due grandi querce che sembrano farle da guardia mentre il sole iniziava a colorare di rosso le nuvole in direzione del Parco del Carnè.

Autunno in … tag

autunno

LE REGOLE:

1. Usare l’immagine del tag
2. Nominare l’ideatore del tag (Shioren)
3. Raccontare quali sono le 3 cose che ti fanno esclamare: “E’ arrivato l’Autunno!”
4. Nominare 15 blogger

Ringrazio Federica Patalano di https://nelmondodelgiardinaggio.wordpress.com/2016/10/10/tag-autunno/ per avermi così gentilmente nominata

Autunno per me significa la raccolta delle olive con le giornate ancora di sole e la fatica dell’ultima cassa da ritirare all’ultima luce del tramonto e poi recarsi al frantoio a far molire le olive e ricavare l’olio e sentire quel profumo che pizzica un poco il naso ma sentirsi felici per la buona raccolta.

3

Autunno è il gatto che vuole stare più in casa e che apprezza tutte le ceste e i cuscini che gli ho preparato, ehm… non proprio… ma va bene lo stesso :))

blu

Infine autunno per me è tornare a fare le mie passeggiate a Brisighella con le sue festose sagre sotto alla via degli Asini dopo averla trascurata a favore del mare nel periodo estivo.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Il mio autunno è semplice e buono come il mio gatto, è caldo e accogliente come Brisighella, ricco e profumato  come l’olio…

Chi lo desidera può liberamente aderire a questo simpatico tag.

 

La siesta di un gatto

Siesta sotto alla torre dell’Orologio a Brisighella (RA):

sotto al tralcio di vite davanti a casa un gatto si gode il sole di fine settembre,

l’aria calda limpida e pulita…

poter essere semplici come questo gatto…

L’aiuola del Parco Ugonia

Aiuola di fiori e piante spontanee e selvatiche realizzata dagli alunni della scuola elementare nel parco Ugonia di Brisighella.

Impariamo ad amare la biodiversità a partire da una piccola aiuola.

Centaurea scabiosa, borago officinalis, anthemis arvensis, barbarea vulgaris, veccia, taraxacum, campanula e tante altre…

Una domenica a Brisighella, novembre 2014.

BRISIGHELLA

Una domenica a Brisighella, novembre 2014.

In ogni stagione la mia passeggiata preferita è quella a Brisighella. Ora lungo alla strada che da Faenza porta a Brisighella piante spoglie ma cariche di cachi, lanterne rosso arancio, colorano i malinconici campi autunnali, pur restando così solitarie e melanconiche anch’esse perché nessuno ne raccoglie i frutti , e oggi ancora le rose della collezione della scuola agraria davanti alla quale si passa in auto sono fiorita, poco lontano la sosta è d’obbligo nel nostro vivaio preferito, dove si trova sempre qualche pianta da comprare… Brisighella è circondata da morbidi colline e il paesaggio tutto ispira pace e serenità, e si capisce perché Giuseppe Ugonia avesse scelto di vivere qui, il suo piccolo museo di acquarelli è un’oasi di delicatezza, questo paese è un posto del cuore e sa sempre stupirmi, amo passeggiare nelle sue vie, specie se deserte, e ho i miei riti, ho la mia passeggiata rituale nella via degli asini, quante volte ho pensato di comprare un piccolo appartamento in questa via fuori dal tempo, mi piace sostare in una delle sue arcate e guardare il mondo che vive sotto, i ristorantini e la gente al mercatino, le voci che giungono da lontano ed io sono lontana in un altro tempo che tempo non è, in un sogno che sonno non dà… si sale alla torre dell’orologio tra i gradini e le pareti di gesso, poi una strada bianca nella campagna conduce fino alla rocca veneziana, tra vegetazione di gariga con tamerici canneti tuie e poi ulivi melograni tigli e tutte le erbe spontanee, dalla rocca in breve si va al vicino santuario del Monticino al di sotto del quale vi è una vecchia cava di gesso trasformata in museo aperto, è sempre solitaria e deserta, con il gesso che luccica come quarzo.

Io devo seguire il mio itinerario rituale : per primo percorrere la via degli asini poi salire alla torre e quindi proseguire fino alla rocca, da qui scendere verso il paese e percorrere quella viuzza laterale per vedere quel negozietto, a volte vario il percorso leggermente ma più o meno è lo stesso, anche per il parcheggio ho una preferenza e anche per il bar , quello dei motociclisti, perché ci sentiamo un poco motociclisti anche noi per via della moto che abbiamo noleggiato in Brasile.

Tanti angolini da riscoprire ogni volta a seconda dei ritmi delle stagioni, la natura più o meno spoglia o rigogliosa, gli abitanti del luogo che siedono d’estate davanti a casa, la stessa via degli asini cambia a seconda delle luci e delle ombre se è mattina o pomeriggio, e tante altre piccole cose, per questo mi piace recarmi a Brisighella perché ogni volta scopro un nuovo particolare, che è nuovo perché è sempre diverso. Da quel punto preciso nella via sottostante agli asini si apre uno scorcio sulla torre dell’orologio e la roccia di gesso sopra alla quale è stata costruita, mentre dalla torre mi soffermo a guardare la vista sulla rocca sul santuario sui tetti e le terrazze del paese le sue chiese e la valle molto morbida…

Oggi ci sono nuvole scure su di un cielo verde azzurro, qualche tuono lontano, dalle nuvole in fondo alla valle si squarcia un foro da cui fa capolino un raggio di luce che illumina l’aria e un punto laggiù…

poi proseguendo il cammino, mentre ci trovavamo tra la torre e la rocca, ha iniziato a piovere ma quella pioggia fine fine, quasi primaverile, che da sollievo all’animo e al cuore, quella pioggia che ti aspetti che da un istante all’altro esca un arcobaleno…

(nel video ci sono anche io)

g

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

The Renarde Resistance

Political Activist. Mother.

Sons Of New Sins

Parole libere. In armonia con il suono del silenzio.

Survival Through Faith

Creative Writing, Poetry, Short Stories, Quotes

The blower daughter

Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l'immagine di un'idea. T. Terzani

Appunti sparsi

Il disordine non esiste.

Relax In The Word

Narcissism Simplified

Downtobaker

Non ci resta che leggere.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

J.R.R. TOLKIEN

Esplorando il mondo di Tolkien

Audiofiabe per bambini

Fiabe tradizionali e inedite lette da Walter Donegà

L'arte di salvarsi

La vita è l'unica opera d'arte che possediamo.

Turisti per Sbaglio

...viaggiamo l'Europa di casa in casa

narcsite.wordpress.com/

Know everything about narcissists from the world's no.1 source. A narcissist himself.

Cicaleccio confuso

Le mille storie ordinarie d'un (quasi) uomo altrettanto ordinario. Insomma, una gran noia.

L'ANGELO DIETRO IL SIPARIO (CONOSCERE IL NARCISISTA)

Sapere tutto sui narcisisti dalla fonte numero uno al mondo. Un narcisista stesso

Vivere la Magia

Esperienze di una Strega sul Sentiero di Madre Terra

❀ Shelinz - Scrivo solo se vivo ❀

BLOG DI CRESCITA PERSONALE

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

DEBORA MACCHI

una Fotografa in Viaggio

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Cipriano Gentilino

VERSI NEL RETROBOTTEGA

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun