Un altro sapore

L’inverno aveva un altro sapore,

un sapore di casa,

di te e di me:

una finestra sul giardino,

un pettirosso sul davanzale,

due gatti,

la passeggiata al lungofiume,

un cuore disegnato sulla neve con le nostre iniziali,

un divano dove dormire, stretti stretti,

tra le fusa dei gatti e la quiete domenicale,

e poi svegliarci nella notte per ascoltare i nostri respiri,

e poi riaddormentarci dopo l’amore,

mentre la neve riempiva il giardino,

l’inverno aveva un altro sapore,

di te e di me

Annunci

Colori d’inverno

Colori d’inverno nel mio giardino

Un figlio mancava…

Il freddo restava fuori,

la sera rientrando a casa,

mi spogliavo di tutto,

avevo due gatti e un amore

a scaldarmi,

e una finestra grande,

come un quadro,

da cui guardare attraverso

tutta la vita che restava fuori

nel giardino delle stagioni immobili:

foglie cadute,

neve sui rami,

primule ed erba secca,

l’altalena era vuota,

un figlio mancava…

Superflua

Sto qui.
Come una sul punto di andarsene ma che ancora non ha deciso.

Nessun fiore da amare mentre sboccia, nessun giardino da curare, nessun amore da ricordare.

Sto qui.

Superflua.

(Dedicata ad un affetto incondizionato)

I gatti di Valencia

 

 

 

Il giardino botanico di Valencia (Spagna) si trova nella Calle Quart 80, molto vicino alla Torres de Quart , non è soltanto un fantastico luogo di collezioni arboree e floreali ma anche un occasione di incontro con i gatti del gattile controllato dall’università, i gatti socializzano facilmente e sono tutti disponibili all’adozione, ovvero chiunque può recarsi al giardino e tornare a casa con un nuovo amico, la mia visita risale all’aprile 2008.

Il giardino botanico alpino Viote sul Monte Bondone

A pochi km da Trento, sul Monte Bondone, con uno splendido panorama sul gruppo dolomitico del Brenta, a 1500 mt di quota si arriva in una vera oasi di pace per tutti i sensi : il giardino botanico alpino Viote.

Ora, a metà giugno al giardino è primavera e tutto è in fiore, un’esplosione di colori e profumi, e non solo, per esempio accarezzare i petali o le nuove foglie o le cortecce è un’esperienza che arricchisce in tutti i sensi …

C’è qualcosa di rosa in giardino…

In giardino oggi ci sono teneri boccioli di malus Everest, rosa esternamente e bianchi dentro, fiori rosa carico di malus ballerina, un tappeto di fiori di phlox, grandi fiori di magnolia susan e i grappoli profumati delle syringa e… la mia gatta 🙂

 

La Reggia di Portici

 La reggia di Portici (Na) euna meraviglia sconosciuta. Progettato come dimora estiva di re Carlo di Borbone divenne in breve residenza reale e sede del museo Ercolanense con gli oggetti rinvenuti nei vicini scavi di Ercolano. La reggia si affaccia al mare mentre alle sue spalle troneggia il Vesuvio. Oggi il palazzo reale e sede della facoltadi Agraria ed e' visitabile in parte in quanto i locali sono adibiti ad aule per gli studenti, oppure sarebbe meglio programmare una visita guidata di sabato o domenica quando non vi sono lezioni. L'ingresso al giardino inferiore con bosco mediterraneo laghetto e prateria ea ingresso libero, mentre il giardino inferiore ospita un notevole orto botanico. La reggia ospita inoltre una ricca collezione di entomologia, di mineralogia, di botanica, di meccanica agraria( all’esterno), di anatomia -zootecnica, di tassordermia, inoltre vi sono un’ampia biblioteca storica dal cinquecento al novecento e una notevole esposizione di strumentazioni scientifiche di botanica, di chimica agraria e di topografia. In numerose teche sono conservate diverse varietaitaliane di spighe di grano e di pannocchie di mais che testimoniano un enorme e diversificato patrimonio genetico.
Purtroppo non ci e
stato possibile visitare la sala cinese, adibita ad auditorium, e neppure il museo ercolanense e l’orto botanico, entrambi chiusi in questo periodo, la visita esoltanto rinviata ad altra occasione considerata la bellezza e la ricchezza del sito. A pochi chilometri e possibile visitare gli scavi di Ercolano.

Per altre informazioni

http://www.centromusa.it/it/

Imperfetto bocciolo d’amore perfetto

flower-697763_1920

Sei il bocciolo sconosciuto del mio giardino

non hai la perfezione della rosa

né l’eleganza di un’orchidea

né la semplice sicurezza di una margherita

né la fragilità di un cisto

né la grazia di un’aquilegia

né la ricchezza di un grappolo di fiori di glicine

né l’umiltà di un fiore di tarassaco

né l’altezza di un girasole

né la timidezza di un bucaneve

né il profumo buono della lavanda.

Sei un bocciolo imperfetto d’amore perfetto

non assomigli a niente

sei nuovo e sconosciuto,

voglio darti un nome

imperfetto d’amore perfetto.

Al Jardim botanico di Rio de Janeiro

PICT5650 (Medium)
una scolaresca in visita
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
il giardino sensoriale
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
l’imperatore Joao VI e consorte

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAKONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
Orquidario
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
il giardino messicano
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
bambù bengala

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
lago delle ninfee Victoria amazonica

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAKONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
palmeria imperial

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
Jequitibá branco
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
il giardino giapponese
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
Abricò de macaco
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
fontana chafariz das Musas

 

Il Giardino Botanico di Rio de Janeiro occupa un’area di 137 ettari, di cui solo 55 aperti al pubblico, fu fondato il 13 giugno 1808 per volontà dell’imperatore portoghese Joao VI inizialmente il proposito era quello di realizzare un giardino per l’acclimatazione di specie provenienti dalle indie orientali e in seguito si sviluppò la ricerca scientifica  di classificazione della flora proveniente da ogni stato del Brasile.

Il giardino che in ha l’aspetto di una vera e propria foresta si compone sia di flora brasiliana che esotica e oggi l’Istituto del Giardino Botanico di ricerca di Rio de Janeiro è un’agenzia federale sotto il Ministero dell’Ambiente ed è diventato uno dei centri di ricerca più importanti del mondo nel campo della botanica e della conservazione della biodiversità.

Casualmente la mia visita al Giardino avvenne proprio nel giorno della ricorrenza dei 200 anni, il 13 giugno 2008.

Per la visita è necessaria una giornata intera, e le piante e i fiori sono davvero tutti magnifici, vi sono diverse aree tematiche come il giardino sensoriale, l’orquidario con una vasta collezione di orchidee e di bromeliacee , il piacevole angolo zen giapponese, e poi le fontane, le cascate, i giochi d’acqua, i laghetti con le splendide gigantesche ninfe Victoria amazonica, il viale delle palme imperiali, le piante carnivore, il giardino di cactus… Numerose anche le specie animali vertebrate e invertebrate che abitano il giardino di giorno e di notte. Si possono facilmente vedere le chiassose scimmie cappuccine.

La visita segue il percorso storico del giardino ed è caratterizzata da 50 punti di rilevanza tra esemplari botanici, monumenti artistici e architettonici.

(foto non riproducibili di Grande Luce)

http://jbrj.gov.br/colecoes/biologicas

 

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Libri per Sognare

Letture e illustrazioni per l'infanzia

mygirllollipop

sharing handmade cards

carlo maria cirino

www.coibambini.com

FLOW.

KEEP YOUR FLOW. RIMANI NEL FLUSSO

La Non Margherita

Cantastorie o contaballe, l'importante è far sognare

daniele peluso

Benvenuti nel mio Albergo d’Anima. Fotografia amatoriale, scrittura amatoriale, minimalismo, voli pindarici, nebbie ed utopie.

Cristalli d'estate

Racconti e poesie

Suoni diversi beccati sul mio cuore

Quali immagini se non quelle del cuore?

l'ombra esiste solo dove c'è la luce

La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

PINOCCHIO & i suoi compagni d'avventura

la storia di tanti sogni che si avverano

Byopia Press

ARTIST'S BOOKS/ALTERED BOOKS

A Papered Life

Celebrating all things paper and pretty

Sticks, Stones, and Paper Stew Blog

nature, pets, art and life

il tempo di un caffè

riflessioni leggere in un mondo un po' pesante

antoninoficili

La Poesia è in ogni cosa. In ognuno di noi c'è Poesia.

Alessandro Invernizzi

Voleremo più in alto e veloce delle nostre ali

Sui sentieri del Pollino

Escursionismo e natura nel Pollino con Saverio De Marco, Guida Ambientale Escursionistica

LISOLADIELISA

La vita è viaggio. Viaggiare è vivere due volte.

A piedi nudi

365 giorni

Mamma mia che viaggio

Make your dreams come true!

Istantanee di viaggio

Vado a cercare un grande forse

Scents of Science

Think different.

nicolekaufman

lots & lots of words

cheFavola!

la creatività è folle, vede qualcosa che ancora non esiste

una milanese a parigi

Consigli, idee ed istantanee di una vita tra Parigi e Milano

sunflowersdolleyesvibes

Segui sempre il tuo istinto!

Mammachesprint

I bambini al centro del mondo...il mio!

Guignolesco

Non è Pop, è Pulp!

Pensieri diretti

Sei un involucro del tuo DNA.

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Stanlaurel

Da domani si volta pagina

Poesíainstante

Personal e íntimo

Libringioco

La verità non esiste, esistono solo storie (Jim Harrison)

I viaggi della Cipolla

FOTO E AVVENTURE

Wanderings in the Labyrinth

Andrew B. Watt's blog

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

Favole per bambini

Brevi storie della buonanotte