A cosa serve la poesia ? # Antonella #

Grazie alla Leggerezza dell’Anima , libera di andare dove deve andare, mentre spesso noi restiamo un passo indietro…

La leggerezza dell' anima

Vagando per blogger -mi sono imbattuto in Antonella –  a cui giro il mio pensiero in merito ad una domanda che ha formulato in un suo articolo. Attraverso una intensissima riflessione ,mi dato modo di rispondere . Ho preferito scrivere un articolo , evitando di farlo all’interno della sua pagina – ogni tanto le risposte potrebbero infastidire ed essere interpretate come imporre una propria idea – io condivido, adoro farlo – perché attraverso una sana e onesta condivisione, si possono comprendere i propri limiti e apprezzare altri autori  – motivo per cui la cito prima di rispondere.

La poesia. È una parte incontaminata di me che voglio sentire, far emergere dal quel sofisticato silenzio che dentro di me brama facendo breccia dentro i miei umori –  tentacoli ovattati di ciò che ad occhi aperti non saprei dire e posso esprimere solo se smetto di inseguire la ragione, provando a sentire cosa dentro di me vive, in quello…

View original post 244 altre parole

Infine

Infine si scrivono milioni di poesie, si tracciano segni significanti su un foglio o su un pc, per una sola persona… e questa sola persona non le leggerà mai né potrà sentirle…

A cosa serve la poesia?

Infine non è che un modo per farci del male.

Spine di rosa conficcate nell’anima

Tu non sei

amazing-736888_640

Tu non sei emozionante, tu sei le Emozioni.

Tu non sei sensibile, tu sei la Sensibilità.

Tu non sei delicato, tu sei la Delicatezza.

Tu non sei gentile, tu sei la Gentilezza

tu non sei spaventato, tu sei la Paura.

Tu non sei ansioso, tu sei l’Ansia.

Tu non sei buono, tu sei la Bontà.

Tu non sei tenero, tu sei la Tenerezza.

Tu non sei lacrime, tu sei il Pianto.

Tu non sei musicista, tu sei la Musica.

Tu non ami, tu sei l’Amore.

E per tutto ciò tu non sei poeta, tu sei la Poesia.

Poesia è…

Poesia è…

Quando respiro un momento di te

Quando ascolto un attimo di me

E mi incanto in un suono

Che parla di me

E mi perdo in parole

Che raccontano di te

Poesia è

Alfabeto d’amore

Incontro d’anima

Ascolto del vento

Farsi culla del mondo attraverso te

Il poeta dovrà essere pronto (David Malouf)

vw-1308502_1280

 

“E cosa altro dovrebbe essere la vita di un uomo, se non lo spingersi sempre oltre quelli che si sa non essere veri limiti?

Cosa altro dovrebbero essere le nostre vite se non una continua serie di inizi, di faticosi adattamenti all’ignoto?

Che cosa altro è la morte, se non il rifiuto di crescere ancora, di subire mutamenti?

E se qualsiasi vecchio sarà pronto a lasciare il suo letto di morte per avventurarsi nell’ignoto, quanto più pronto dovrà essere il poeta, la cui vita intera è stata un’avventura, anche nella quiete di un giardino?”

Ovidio da Una vita immaginaria di David Malouf

(foto di Alexas_fotos da pixabay)

 

E noi siamo pronti ad esplorare il nostro giardino con la macchina avventurosa della Poesia?

Poesia

Poesia,

mi sei figlia e madre,

mi sei amica e confidente,

mi sei alleata e nemica,

in te mi incontro

anima VIVA,

in te amo e piango,

non mi lasciare mai

verso ancora

Questa versione di “verso ancora” è stupenda 🙂
i ciclamini…

scrivere per immagini


(foto ed elaborazione di luciana riommi) (foto ed elaborazione di luciana riommi)

Aspettami sotto casa
verso dopodomani o ancora
e se il cielo è di pioggia
indossa
qualche nuvola sparsa.
Poi la finestra è aperta
e le domande
tirale sottovento
altrimenti gli odori copriranno
tutto il gusto d’amaro.
Non assicuro niente:
tu rimani
e l’ombrello appoggiato contro il muro
legaci fazzoletti
e vento
che lo gonfi di sera
come una spedizione di confine.
Mandami qualche cosa da scordare
ciclamini
un biglietto forato.
Io non lo so se vengo:
capirai.

View original post

Argilla e poesia – Clay and poetry

flower-929124_1280

 

Argilla e Poesia

Tu separi i petali dal fango per pulirli,

io separo le parole dalle emozioni per lavarle,

brilla il fango al sole,

grigio azzurro d’argilla,

i petali caduti non torneranno fiore

e tu non hai abbastanza mani per raccoglierli,

tu ti sciogli in un pianto per i petali,

io sciolgo in poesia le emozioni per lasciarle andare,

i petali si sollevano in aria

nel dorato pulviscolo

e poi ricadono nel fango,

grigia azzurra argilla del tuo cuore,

impasto di niente di questa mia poesia

§§§

Clay and Poetry

You separate petals from the mud to clean them,

I separate words from emotions to wash them,

mud is shining in the sun,

Grey light blue,

Fallen petals will not return flowers

And you do not have enough hands to pick them up,

You loose in a weeping for the petals,

I meld in poetry the emotions to let them go,

The petals lift into the air In a golden dust

And then they fall again into the mud,

Grey light blue clay of your heart,

Mixture of nothing of this my poem

Cosa è un fiore?

rosa rossa (Small)

Cosa è un fiore?

Se non un bocciolo di poesia?

E cosa è una poesia?

Se non un fiore da odorare per un istante,

se non un fiore che offro al tuo cuore?

Cadono i petali,

lasciando un ricordo di profumo

e l’inconsistenza di un amore…

Buona domenica in radio da Dora Millaci

Ringrazio Dora per aver letto con la sua dolcissima voce una mia poesia durante il suo programma radiofonico che vi invito caldamente a seguire. Grazie Dora per questo regalo 🙂

Il Mondo di Dora Millaci

Buongiorno amici, vi aspetto più tardi per una nuova puntata di RADIO UNA VOCE PER UN AIUTO. Tra le notizie di oggi: sclerosi multipla e le piantine aromatiche in piazza, donazione sangue, conoscere comprendere e vivere l’autismo, presentazione libro di Sabrina Servucci “Punto di ConTatto” e altro ancora.

Come sempre dopo la diretta la puntata resta registrata sul portale, sul mio canale Youtube, sul mio sito (https://newsdoramillaci.wordpress.com/) e domani sarà riproposta da Radio Handy Channel 2.0.

Ma adesso un sorriso a tutti ^_^

View original post

Il nome della peonia

Se avete un momento, soffermatevi a leggere i nomi delle peonie nei cartelli all’interno del centro botanico Moutan. Questi nomi, tradotti dal cinese in quanto la peonia e’ originaria delle fredde montagne cinesi, hanno un’incredibile bellezza poetica. Sono piccole poesie che definiscono l’essenza del fiore di peonia con riferimento alle sfumature dei suoi petali e alle emozioni evocate alla sua vista. Molto semplicemente ogni fiore di peonia e’ una rara e ricercata poesia. Ecco qualche esempio:nube rossa dissolta, intreccio d’oro e di giada, splendore delle nubi rosse, felce sul vassoio di porpora, oro sulla neve, pensieri blu, fiore di prugno dopo la neve, luna sul monte kun lun, fioritura sulla montagna lucente, collana di perle, semina nel deserto, fata della grotta….

Il fiore e le poesie


Il fiore scrisse poesie per la stella.

La stella era fatta della materia perfetta della matematica, era fatta di numeri tutti in fila, precisi, logici e ordinati.

Il fiore, invece, era fatto di poesia, un caos di emozioni.

La stella si spaventò e si rifugiò in una lontanissima galassia, nella sua corsa fece cadere polvere stellare sul fiore. Il fiore la raccolse per tracciare delicate parole d’amore che facessero risplendere le emozioni nel buio del cuore fino alle galassie remote.

Che cosa ho sbagliato con te?

Che cosa ho sbagliato con te, stella?

Dicevi che tutti ti abbandonavano,

lasciandoti in disparte.

Io no, avevo cura e attenzione di te,

giovane stella,

ti tenevo sempre con me,

il mio piccolo mondo di fiore era il tuo,

ti accoglievo tra i petali dei miei pensieri

e il mio polline era poesia per te.

Perché hai bruciato il tuo fiore che si prendeva cura di te?

Giovane stella,

cosa ho sbagliato con te?

Amore non fa rima con poesia

leaves-1025495_640

Amore non fa rima con poesia,

per questo dico che

la poesia fa male,

la poesia è cattiva,

per troppe parole si perde l’amore,

fossi stata in silenzio

lui sarebbe restato.

Amore non fa rima con poesia,

pertanto

la poesia fa male,

la poesia è cattiva,

di troppe parole si avvelena l’amore,

fossi stata analfabeta

lui m’avrebbe amato.

Amore non fa rima con poesia,

dunque

la poesia fa male,

la poesia è cattiva,

per troppe parole si spaventa l’amore,

fossi stata più attenta

non avrei scritto inutili parole

e lui sarebbe tornato.

Amore

non fa rima

con poesia.

Quindi, se tu ami,

non scrivere poesie al tuo amato,

sono

foglie cadute d’autunno,

fiori di prugno in primavera,

temporali d’estate,

gemme nel gelo dell’inverno,

che mai il suo amore raccoglierai

solo secchi rami,

sfioriti petali,

morte gemme,

avvizziti fiori,

e tristi inutili sorrisi.

(foto di Fotobox_Petra0107)

La verita’ dei muri (Rione Fornelle)




Muri d’autori a cura della Fondazione Alfonso Gatto nel Rione Fornelle, Salerno. Una piacevole passeggiata nella Poesia scritta sui muri della vita degli abitanti di questo storico quartiere.

Fermandomi ad ammirare il dipinto che ritrae gli abitanti del rione, una signora del posto mi ha detto: questi siamo noi! ci siamo noi dipinti!

Ho guardato il viso della signora e poi quei visi dipinti e ho visto la bellezza nella loro semplice e umile verita’ e ho compreso profondamente che questi muri dipinti e queste parole di poesia sono vivi piu’ che mai e parlano e cantano e vivono!

Dalla finestra di casa mia

duck-485891_1280Tema : Dalla finestra di casa mia (da Milano, altri tempi)

Un altro post dal passato dei miei 10 anni, inizio della quinta elementare, qui racconto cosa vedo dalla finestra di casa mia, io non so se ora, a distanza di 38 anni, si vedono le stesse cose, io non abito più in quell’appartamento e non vivo più a Milano, e non so neppure se ciò che io vedevo con i miei occhi di bambina abituata a trascorrere molto tempo da sola in casa e che qualche volta andava a girare in bici alla Montagnetta o ai giardinetti di fronte a Via Pogatschnig, corrispondeva a quello che vedevano gli adulti (i miei genitori).

Questa che segue era la mia visuale ridotta di bambina, tutto il resto era fantasia o già poesia…

Dedico questo post a Guido S. sperando che lui possa continuare ed arricchire questa mia scarna descrizione.

Milano, 3 novembre 1978        Classe 5/A

Tema : Dalla finestra di casa mia (da Milano, altri tempi)

svolgimento

Quando mi sveglio, ogni giorno guardo fuori dalla mia finestra al quinto piano in via Luciano 10/5 ed annuncio a mia mamma e a mio fratello (mio papà è già uscito per andare al lavoro) se c’è il bel tempo oppure no.

Anche di pomeriggio mi capita di osservare il panorama, ed una volta mi è successo di vedere un dirigibile, io e mio fratello (che ha cinque anni meno di me) lo abbiamo osservato bene : non credevamo ai nostri occhi…

Comunque dalla finestra di casa mia vedo anche tre galline spennacchiate, se sapessero la sorte che le attende….!

Sotto casa c’è l’autorimessa degli autobus e lì vicino delle vecchie case ancora abitate.

Poi, allungando l’occhio, vedo un tratto di via Barnaba Oriani, astronomo, la strada è interrotta per lavori in corso, penso a causa di nuove tubature fognarie.

Attraversata questa stretta via, vedo due case abbastanza moderne dove alla sera sui tetti vedo i fantasmi: mio fratello si spaventa quando io dico che ci sono i fantasmi…!

In lontananza scorgo un gruppetto di alberi, l’autostrada ed una chiesa costruita secoli fa :la certosa di Garegnano.

In cima c’è il campanile con l’orologio che spesso in famiglia consultiamo.

Guardando dal lato opposto vedo un po’ di città, ciminiere e tetti di fabbriche.

Mi ricordo quando era carnevale, il 7 febbraio 78, ore 8 circa, guardavo come al solito dalla finestra della cucina: un’anatra appollaiata su un tetto di una ditta, la J. Un’anatra ! Quel giorno io e mio fratello combinammo e pensammo di tutto solo per quell’anatra vista dalla finestra!

Quante cose vedo dalla finestra, che posso con la fantasia trasportare lontano, tutte cose meravigliose ma vere, questa mia finestra è magica!

Via…poesia..

“Prendi il primo pullman via…

e tutto il resto è già poesia… ”

Paolo Conte

van

la nostra fantasia è capace di rendere magiche ogni cosa e di trasportarci lontano… in un viaggio di poesia…

Ci sarà pure ( Josè Saramago)

un altro mare in un altro blu

 

Ci sarà pure un colore per scoprire,

un’unione nascosta di parole,

ci sarà pure una chiave per aprire

la porta di questo muro smisurato.

 

Ci sarà pure un’isola più a sud,

una corda più tesa e risonante,

un altro mare che nuoti in un altro blu,

un’altra estensione di voce che meglio canti.

 

Poesia tardiva che non arrivi

a dire neppure la metà di ciò che sai:

non taci, quando puoi, né rinneghi

questo corpo causale in cui non ti adatti.

 

iotraducoSaramago

 

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

pantalica

la capitale dei siculi

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

LUX AREA TOUR

affiliato DreamTrips Trips WorldVentures

Vale in-divenire...

Just another WordPress.com site

La Terra di Mezzo

La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori. Alda Merini

Tanos andando

Viaggio in sudamerica - Travel blog

CONTATTOZERO - NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA

NARCISISMO PATOLOGICO E PSICOPATIA NO CONTACT

narcisismo patologico

Un benvenuto speciale alle/ai Sopravvissut@ al narcisismo. una volta scoperto che NON SIAMO PAZZ@ e soprattutto NON SIAMO SOL@, possiamo cominciare a rivivere un'altra volta. la miglior vendetta è una vita vissuta bene e pienamente.

Limù

- So many things to say -

Fame di parole

Storie, articoli e pensieri

La Poesia del Cuore

Questa è la poesia del mio cuore. Il mio essere, il mio amore. Dedicata alla persona che amo.

Piccoli ventagli

Poesia d'ispirazione orientale

The Art of Books

books and other mixed media works of art from the eclectic mind of jamila rufaro

La Vita, così come me la racconto

Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me. (A. Jodorowsky)

Letters from Santa Blog

Make Christmas Magical with Letters from Santa!

prima dei tasti sul cuore

Il territorio dell'agire poetico

La porta della condivisione

La vita...è...un'avventura.........

SENZ'AZIONI

Qui sensibilizzo la mia immaginazione.

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

-Conto Alla Rovescia-

•Scegli i tuoi pensieri con attenzione, sei tu il creatore della tua vita•

piapencil

L'ironia è la prima strada verso la libertà

Illuminata

perchè tenerci tutto dentro, la comunicazione è la cosa più bella

patriziaturno

school is fun

Il tuo cielo

Li dove puoi mettere insieme persone, momenti, ricordi e sogni. Dove puoi esprimere serenamente i tuoi desideri oppure svuotarti delle tue paure. Puoi condividere le tue esperienze o aiutare chi sta in difficoltà. È il tuo cielo e decidi tu cosa vederci dentro.

L'angolo di White B.

Attraverso questo blog vogliamo parlare di NOI genitori: genitori di corsa, sempre alle prese col tempo e la gestione di lavoro e famiglia, e genitori che all’improvviso devono rallentare senza capire fino in fondo cosa sta succedendo. I loro bambini infatti sono ammalati o non ci sono più.

laspunta

Qui le chiacchiere stanno a zero... Siete capitati nel blog di un’accumulatrice compulsiva di informazioni...

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

folioandfibre.wordpress.com/

experimental mixed media, paper and textile explorations...and a place to empty my head

Woodlands and Waters

Outdoor adventures in the Tennnessee Valley and beyond

PaperMatrix

take paper in excess - add crafty fingers - and make woven wonders

fabriziocaramagna

Fabrizio Caramagna, ricercatore di meraviglie e scrittore di aforismi

SOGNOTEATRO

Il teatro è un sogno che si vive in poche ore e continua anche dopo. (Salvatore Pagano)

ALBERTO ROSSETTI

PSICOTERAPEUTA e PSICOANALISTA

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Visitare Civita di Bagnoregio

Prenotazione guida turistica, pacchetti e informazioni

Petru In Viaggio

Viaggia più che puoi. La vita non è fatta per essere vissuta in un unico luogo!

Convitto Art Lab

Creatività contemporanea negli spazi della storia

Tempo di Carta

DIAMO STILE ELEGANZA EMOZIONI PERSONALITÀ AD OGNI VOSTRA SCELTA

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

...Cilento Channel

l'informazione del cilento sul web e in tv canale 636 del digitale terrestre

Dove nascono le idee...

il blog di La Rana Viola

Final Year Research

Research for my final year projects

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

Biblioteca il Gatto

via battaglini cagiallo